Per la rubrica “Donne e Motori”, oggi si parla di una pilota britannica, ovvero Divina Galica, nata nel lontano 1944, che ha dedicato la propria vita non solo ai motori, ma è stata anche sciatrice. Proprio oggi compie 76 anni.

LO SCI E LE OLIMPIADI

L’atleta arrivò anche a partecipare alle Olimpiadi. Prima di darsi al Motorsport, infatti prese parte ai Giochi Olimpici nel 1964 ad Innsbruck nelle discipline Slalom Speciale e Discesa Libera. L’inglese proseguì la propria carriera nello sport invernale, in qualità di capitano della squadra britannica, nelle Olimpiadi del 1968 e del 1972, rispettivamente svoltesi a Grenoble e Sapporo.

Conquistò anche due podi di Coppa del Mondo in discesa libera a Bad-Gastein e Chamonix nel 1968, tornando a rappresentare il team inglese dello sci in occasione dei Giochi di Albertville 1992.

LA CARRIERA NELL’AUTOMOBILISMO E LA FORMULA 1

In contemporanea agli impegni sciistici, e al suo lavoro di istruttrice di guida sicura, nei primi anni sessanta cominciò anche la scalata nel mondo dei motori. Divina Mary partì, come la maggior parte dei piloti odierni, dal karting.

Dopo il proprio percorso nelle serie minori, compresa la Formula 2, finalmente arrivò alla categoria più ambita, ovvero la Formula 1, che disputò fra gli anni 1976 e 1978. Furono 3 i Gran Premi a cui partecipò, senza mai qualificarsi: il primo, quello di casa proprioanel 1976, a bordo di una Surtees TS16 del team Shellsport/Whiting.

Mentre gli altri due furono entrambi nel 1978: i primi due appuntamenti stagionali in Argentina e in Brasile con la squadra Hesketh.

LO STOP ALLE CORSE E IL NUOVO RUOLO DA DIRIGENTE

Terminata l’esperienza in Formula 1, spostò il proprio sguardo su Thundersports S2000 Sport Car. Ed in particolare sulle competizioni con i camion, diventando successivamente istruttrice della Skip Barber Racing School.

Un ulteriore step in avanti, le fece quindi vestire i panni di vice-presidente di Skip Barber Racing. In questa veste, gestì sia la scuola di pilotaggio che le competizioni in pista. Nel 2005 annunciò di lasciare la compagnia, per lavorare per IRacing.com in qualità di direttrice.

Donne e motori | Juju Noda trionfa al debutto in F4 danese

Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.