Sarà un 2021 ricco di donne al volante quello che ci attende! Infatti, nelle ultime ore, sono stati annunciati nuovi “equipaggi rosa” pronti a presentarsi al via dell’imminente 24 Ore di Daytona (con Legge e Nielsen) e del FIA WEC. Quote rosa anche in F4 americana, con la partecipazione di Juju Noda, e alla Indy 500, con Simona De Silvestro che sarà in griglia di partenza con il team Penske.

24 H DI DAYTONA

La prima in ordine cronologico è una delle gare più famose dell’IMSA, campionato nord americano di Endurance: la 24h di Daytona. In tale contesto tornerà al volante Katherine Legge, dopo un infortunio che l’ha costretta ad uno stop forzato.

La pilota si alternerà con Christina Nielsen, Rob Ferriol e Earl Bamber sulla Porsche #88 del team HardPoint EBM.

FIA WEC

Saliranno invece dall’ELMS al FIA WEC due equipaggi che si erano distinti nella 24h di Le Mans del 2020: il Richard Mille Racing e le Iron Dames. Una nuova avventura per i due equipaggi di LMP2 e GTE AM, che li vedrà salire di livello e dare lustro alle quote rosa nel motorsport.

“Sono molto felice di continuare con il team Richard Mille Racing assieme a Sophia Floersch e Tatiana Calderon. Saliremo nel FIA WEC. Non vediamo l’ora di cominciare”, ha espresso con un post su Instagram Beitske Visser.

Anche per le Iron Dames sarà l’anno del debutto nel mondiale Endurance, dopo le esperienze del campionato europeo e alla 24h di Le Mans. Il team Iron Linx schiererà la Ferrari #85 con l’equipaggio formato dalla nostra Manuela Gostner, Rahel Frey e Michelle Gatting.

INDY 500 e F4 US

Per quanto riguarda le ruote scoperte, la svizzera Simona De Silvestro ha annunciato la partecipazione alla Indy 500, gara principe del campionato Indycar. La pilota elvetica sarà al volante della monoposto motorizzata Chevrolet, gestita dal team Penske.

La giapponesina Juju Noda, bambina prodigio che già a 12 anni guidava una monoposto, sarà protagonista del campionato americano di F4. Figlia d’arte, la Noda, dopo un primissimo anno in monoposto nel campionato danese, si trasferirà oltre oceano per proseguire la sua carriera.

La nipponica correrà con il team Jay Howard Driver Development.

In attesa di sapere chi sarà la vincitrice del FIA Girls on Track – Rising Star, che sarà legata ad FDA, possiamo già sognare in grande con categorie importanti e podi sempre più pink!

Leggi anche: Donne e Motori | A Maranello settimana decisiva per Girls on Track!

Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.