civ

Si chiude anche la seconda giornata di gare dell’Elf CIV a Misano Adriatico con Michele Pirro e Federico Caricasulo autori di una doppietta. Nella SBK Pirro parte male ma poi rimonta e vince al fotofinish su Alessandro Del Bianco e Lorenzo Zanetti. In SS Federico Caricasulo completa il weekend perfetto vincendo anche oggi davanti a Verdoia e Mercandelli che però allunga in classifica. In Moto3 rivincita di Elia Bartolini dopo la penalità di ieri che gli ha tolto la vittoria nel giorno del suo compleanno. Sul podio Van Den Goorbergh e Matteo Bertelle.

SBK

Gara incredibile quella della classe regina dell’Elf CIV, Michele Pirro ha un problema in partenza e scatta con un paio di secondi di ritardo rispetto ai colleghi. Ad approfittare della cosa sono Alessandro Del Bianco e Lorenzo Zanetti che provano a scappare fin da subito. Al terzo passaggio “Zorro” si mette al comando e prova lui a dettare il passo, mentre nelle retrovie Pirro inizia la sua rimonta. Al settimo giro Michele è nuovamente quinto alle spalle del gruppo di testa comandato da Zanetti e con Del Bianco, Ferroni e Gabellini. A quattro passaggi dal termine Pirro si mette alle spalle Ferroni conquistando una posizione sul podio.

Il collaudatore Ducati MotoGP non si arrende e all’ultimo passaggio riesce a portarsi in seconda posizione a metà giro. Del Bianco a quel punto è lontano quasi mezzo secondo ma Michele non si arrende e sigla il miglior ultimo settore della gara. Del Bianco in uscita dall’ultima curva ha uno scuotimento della sua Honda CBR1000RR-R e Pirro ne approfitta per affiancarlo tagliando il traguardo nello stesso istante. Solo il fotofinish al termine della gara mostra la ruota del pilota Ducati di un nulla davanti a quella di Del Bianco che viene classificato secondo ad un millesimo dalla vittoria. Successo che continua a scivolare dalle mani di Alessandro che è però carico e consapevole che tutte queste sono solo esperienze che gli serviranno nel corso della sua carriera. Completa il podio Lorenzo Zanetti a mezzo secondo dalla coppia di testa.

Grande battaglia anche per il quarto posto con Lorenzo Gabellini che analogamente a quello fatto da Pirro con Del Bianco supera proprio sulla linea del traguardo Flavio Ferroni per soli tre millesimi. Sesta piazza per Alex Bernardi con l’altra Aprilia del team Nuova M2 Racing che mette anche Riccardo Russo in ottava posizione. Tra i due si è infilato Luca Vitali, più in difficoltà in questo weekend dopo che nella prima metà di stagione aveva lottato ad armi pari con Michele Pirro. Luca perde così anche la terza posizione in campionato ai danni di Del Bianco. Chiudono la top10 Ayrton Badovini e Gabriele Ruiu anche lui in difficoltà questo weekend con la sua M1000RR.

SS

Dopo la vittoria di ieri a cancellare tutti i dubbi e le incertezze Federico Caricasulo centra la vittoria anche nella gara della domenica dell’Elf CIV dopo il successo di quella di ieri. Una gara condotta partendo dalla pole e senza mai lasciare la prima posizione con il sigillo finale del giro più veloce della corsa nel penultimo passaggio. Un weekend perfetto per il “Carica” che gli darà una spinta in più in questo finale di stagione. Sale sul secondo gradino del podio Andy Verdoia che è rimasto incollato a Caricasulo senza riuscire ad attaccarlo. Completa il podio il leader di campionato Roberto Mercandelli che allunga ancora in classifica su Marco Bussolotti e Massimo Roccoli rispettivamente settimo e ottavo oggi.

Quarta piazza per Davide Stirpe che nelle prime fasi di gara si era accodato a Verdoia ma una volta passato da Mercandelli ha perso sempre leggermente terreno. Per lui tutto sommato una gara positiva terminata a dei secondi dalla vetta e tenendo Matteo Patacca a due secondi. Patacca che probabilmente è la vera sorpresa di questa gara, ieri tredicesimo oggi eguaglia la sua miglior prestazione all’Elf CIV conquistando un quinto posto proprio come nella seconda gara di Misano a maggio. Sesto Stefano Valtulini che ha terminato la gara insidiato come detto dai due runner up del campionato. Chiudono la top10 Luca Ottaviani lontano soli tre decimi da Roccoli, e Filippo Fuligni che dopo essersi trovato a ridosso della testa si è spento col passare dei giri.

Moto3

Dopo la penalità di ieri che lo ha estromesso dal podio, oggi Elia Bartolini si riprende la prima posizione di forza nei confronti dell’olandese Zonta Van den Goorberg e di Matteo Bertelle. Con questo succeso Elia si riprende la leadership del campionato per sette lunghezze su Bertelle. Quarta piazza per Filippo Farioli al debutto nel CIV Moto3 lui che normalmente è impegnato nel CEV e nella RedBull Rookies Cup. Quinta piazza per David Gomez Salvador con la TM Racing ospite anche lui in questo weekend dell’Elf CIV. Sesta piazza per Pasquale Alfano che sfrutta il secondo di penalità inflitto a Nicola Fabio Carraro. Ottava piazza per Andrea Giombini davanti a Biagio Miceli e Cristian Lolli.

PreMoto3

Anche la gara della PreMoto3 ha visto la vittoria assegnata con il fotofinish ed a spuntarla è stato Leonardo Zanni favanti ad Alberto Ferrandez Beneite per soli tre millesimi. I due hanno fatto il voto lasciando Pini, Trolese e Venturini a lottare per la terza ed ultima piazza del podio. Come spesso accande quando si formano gruppetti nelle piccole cilindrate i tre si sono scambiati le posizioni più volte nel corso della gara e solo sotto la bandiera a scacchi Guido Pini si è imposto salendo sul podio. Riccardo Trolese ed Alex Venturini sono rimasti ai piedi del podio per soli tre centesimi di secondo. Sesta piazza per il greco Vasilis Panteleakis che per soli trenta millesimi ha tenuto alle sue spalle Edoardo Liguori e Mattia Romito. Chiudono la top10 più staccati Giulio Pugliese e Massimo Coppa.

SS300

Gara assolutamente dominata da Matteo Vannucci che saluta nuovamente la compagnia e si invola in solitaria per la doppietta che lo porta a 60 punti di vantaggio su Bahattin Sofuoglu. Una gara accorciata di due giri a causa della pioggia arrivata improvvisamente sulla pista. Seconda posizione per il turco che oggi non è riuscito a resistere al ritmo imposto da Matteo Vannucci completa il podio Hugo De Cancellis. Il folto gruppo che si è giocato le posizioni del podio composto anche da Devis Bergamini, quarto, Leonardo Carnevali, quinto e Mattia Martella sesto. Il secondo gruppo quello che si è giocato le posizioni dalla settima fino alla quindicesima ha visto invece prevalere Marco Gaggi davanti a Emanuele Vocino. Chiudono invece i dieci Tommaso Occhi e Gabriele Giannini.

Trofeo Aprilia RS660

Vittoria come quella di ieri in solitaria per il leader di campionato Alessandro Arcangeli. Salgono sul podio Simone Mongiardo e Filippo Momesso. Tagliati fuori per una caduta all’ultima curva Lorenzo Bartalesi ed il colombiano Pablo Echeverrry mentre si trovavano rispettivamente secondo e terzo. Quarto posto per Benedetto Rasa che perde ancora terreno da Arcangeli in campionato ora lontano trentare punti. Quinta piazza per Yari Favero davanti a Lorenzo Sommariva, Matteo Baiocco e Francesco Cechini mentre come ieri si è ritirato a un passaggio dal termine Tommaso Marcon.

National Trophy

Nella classe 600 SuperOpen a trionfare è Samuele Cavalieri. Cava al debutto sulla Panigale V2 si è imposto davanti a Matteo Ciprietti e Nicholas Spinelli terzo tra le BigSport ma settimo assoluto. Nella classe 600 invece Vittoria per Simone Saltarelli che ha dovuto piegare le resistenze di Armando Pontone, vincitore nella gara di maggio e Marco Marcheluzzo. Tra le 1000 vittoria per Roberto Tamburini che ha messo in pista un passo impressionante. “Tambu” ha conquistato la vittoria con sei secondi di margine (in soli dieci passaggi, ndr) su Eddi La Marra e Simone Saltarelli.

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.