A Misano si sono accesi i riflettori per la prima “Racing Night” dell’Elf CIV, ed a vincere ancora una volta è Michele Pirro che nel finale ha piegato un coriaceo Alessandro Del Bianco. Una gara che ha convito tutti, dagli addetti ai lavori al pubblico che ha riempito le tribune del Misano World Circuit “Marco Simoncelli”. Purtroppo per Alessandro Del Bianco una penalità per eccesso di limiti della pista lo ha privato del secondo posto a favore di Lorenzo Zanetti.

FORMULA VINCENTE

Un nuovo format per questa gara dell’Elf CIV SBK con libere 1 e Qualifica 1 il giovedì ed il venerdì sera allo stesso orario della gara del sabato. Il via alle 21:30 con il sole già abbondantemente oltre l’orizzonte e la pista illuminata dai lampioni del Misano World Circuit. Quindici giri (saranno sedici domani nella classica gara pomeridiana, ndr) illuminati oltre che dall’impianto del circuito dai fari delle moto che ricordavano le gare dell’EWC. Grande affluenza (seppur limitata a causa delle normative anti-Covid) sulle tribune tanto che anche i piloti hanno fatto notare come questo aspetto sia stato piacevole per loro. Insomma un grande successo su tutta la linea.

CAMBIA L’ORARIO MA PIRRO RESTA IMPRENDIBILE

Una gara di attesa alle spalle di Alessandro Del Bianco che ha confessato di aver spinto oltre il suo limite per iniziare ad imparare a gestire la gara da primo. Nel finale di gara la sua Pirelli Superbike SCX è però ceduta ed è stato passato a pochi passaggi dal termine da Michele Pirro che ha invece aspettato i primi giri per poi uscire sulla distanza. Il calo della sua gomma combinato al secondo di penalità che Del Bianco sapeva di aver ricevuto sono elementi che hanno portato alla sua terza posizione alle spalle di un Lorenzo Zanetti che nel finale di gara si è imposto con ottimi tempi dopo una partenza nelle retrovie.

Quarta posizione per Luca Vitali che chiude però a quasi otto secondi da Michele Pirro. Tutti i primi quattro piloti avevano già potuto saggiare condizioni simili tra gare in Qatar (Pirro, Del Bianco e Zanetti) e impegni nell’EWC (Vitali). Un piccolo vantaggio che probabilmente li ha aiutati visti i soli due turni prima della gara. Quinta piazza per il giovanissimo Flavio Ferroni arrivato a pochi decimi da Vitali. Più staccato in sesta piazza Lorenzo Gabellini che dopo una buona partenza si è perso nel corso dei quindici giri di gara. Settimo Alessando Andreozzi davanti ad Alex Bernardi e Gabriele Ruiu forse il più in difficoltà tra i piloti che di solito si giocano il podio in queste condizioni. Chiude la top10 Agostino Alex Sgroi al debutto con la Suzuki GSX-R 1000 nel CIV SBK.

Foto Bonora Agency

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.