La stagione 2021 del CIV è pronta a ripartire tra conferme e novità: sei round, una gara in notturna, nuovi volti e campioni affermati. Dopo la stagione 2020, accorciata dalla pandemia a soli quattro round, nel 2021 si torna agli ormai classici sei appuntamenti, con la novità della gara in notturna per la SBK a Misano. Nella Superbike priva del campione 2020 Lorenzo Savadori (impegnato in MotoGP) con la casa di Noale il favorito torna ad essere Michele Pirro. Tanti giovani invece riempiranno le griglie di SSP e Moto3, pronti a raccogliere l’eredità di Luca Bernardi e Kevin Zannoni.

IL CALENDARIO

Il 2020 è stato per tutti i campionati un anno a metà, ed anche il CIV ha dovuto fare i conti con un calendario che grazie all’egregio lavoro della Federazione Motociclistica Italiana ha comunque avuto quattro eventi, per un totale di otto gare. Nel 2021 si tornerà agli ormai classici sei weekend di gara, per un totale di dodici manche. La vera novità si avrà nel quarto round, quello del Misano World Circuit “Marco Simoncelli” del 24/25 Luglio, quando la SBK disputerà le libere del venerdì e la gara del sabato nel suggestivo scenario in notturna. La FMI sta lavorando per estendere anche alla classe SSP l’evento del sabato con la luce artificiale. E’ una novità importantissima non solo per il CIV, ma per tutti i campionati nazionali che per la prima volta avranno una gara non solo in notturna, ma con le moto che avranno i fari come per quelle dell’EWC.

Il CIV scatterà il prossimo 17/18 aprile al Mugello, una settimana prima del WorldSBK in programma sette giorni più tardi ad Assen. Esattamente un mese più tardi, il 15/16 maggio invece sarà il turno del Misano World Circuit “Marco Simoncelli”, per la prima tappa sulla riviera romagnola. Il quinto ed il sesto round si correrà il 3/4 luglio ad Imola. Sul circuito “Enzo e Dino Ferrari”, che per il secondo anno consecutivo non avrà al via il WorldSBK, correrà invece il CIV. Come già detto, a fine mese poi ci si sposterà nuovamente in riviera romagnola con la novità del round in notturna. Per il nono e decimo round invece si tornerà in terra toscana al Mugello Circuit il 28/29 agosto, prima di chiudere la stagione al “Piero Taruffi” di Vallelunga il 9/10 ottobre.

ROUNDDATECIRCUITO
Round 117-18 aprileMugello Circuit
Round 215 – 16 maggioMisano World Circuit “Marco Simoncelli”
Round 33-4 luglioAutodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari Imola
Round 424-25 luglioMisano World Circuit “Marco Simoncelli”
Round 528-29 agostoMugello Circuit
Round 69-10 ottobreAutodromo Vallelunga “Piero Taruffi”

I PROTAGONISTI DEL 2021

SBK. La classe regina perde il suo campione 2020 Lorenzo Savadori che sarà impiegato con la Aprilia RS-GP in MotoGP. Gli spunti d’interesse però non mancheranno, poichè Michele Pirro con la Ducati Panigale V4R del team Barni Racing vorrà senza dubbio riprendersi il titolo tricolore. Per farlo però dovrà vedersela con una folta schiera di piloti pronti a rendergli la vita difficile. Con “Sava” in MotoGP e Samuele Cavalieri che ancora non ha chiarito il suo futuro e potrebbe passare nel WorldSBK.

Il primo dei rivali per Michele sarà quindi Lorenzo Gabellini, terzo la scorsa stagione al suo anno da rookie con le SBK. “Gabella” continuerà con la Honda CBR 1000RR-R SP del team Althea Racing di Genesio Bevilacqua. Correrà con la stessa moto, ma del team Improve Firenze Motor, Luca Vitali. Per Luca, dopo due anni di BMW, sarà la prima volta in carriera con una moto dell’ala dorata.

Debutterà invece in SBK Agostino Santoro dopo la vittoria nel National Trophy 1000. Lo farà sempre con il Broncos Racing Team di Luca Conforti, ma questa volta correrà con la Panigale V4R, mentre lo scorso anno aveva portato in pista la “vecchia” Panigale R bicilindrica. Infine, torna nel Campionato Italiano Velocità anche Ayrton Badovini e lo farà con la nuovissima BMW M1000RR del team Cherry Box24 Guandalini.

La squadra di Mirco Guandalini utilizzerà le nuove nate della casa dell’elica e potrà contare su un filo diretto con il team RC Squadra Corse. Questa struttura farà correre nel prossimo WorldSBK Eugene Laverty e fornirà supporto al team Cherry Box24 Guandalini ed un filo diretto con BMW. La griglia andrà avanti ad infoltirsi nelle prossime settimane, con tanti piloti pronti a lottare per il titolo italiano.

SSP

Anche nella classe 600 non avremo al via il campione in carica Luca Bernardi, passato nel mondiale WorldSSP con la Yamaha R6 del CM Racing Team e preparata dal team EvanBros, campioni del mondo nelle ultime due stagioni. Insieme a lui potrebbe lasciare il CIV anche Stefano Valtulini, anche se il condizionale è sempre d’obbligo in questi casi. Chi invece è certo di continuare nel CIV SSP è Luca Ottaviani, quarto nella classifica finale la scorsa stagione. Luca correrà ancora con la Kawasaki del RM Racing Team: per lui, oltre al CIV, anche una chance mondiale come wild card nel WorldSSP. Debutterà nella SSP il sedicenne Matteo Patacca: dopo l’esperienza maturata in Moto3 è arrivato il passaggio alle moto “grandi”. Guiderà la Yamaha R6 della squadra ternana Bike e Motor Racing. Matteo ha già provato la R6 lo scorso autunno a Misano ben figurando.

Il team Rosso e Nero punterà su una coppia assolutamente di rilievo per il panorama tricolore: Roberto Mercandelli e Filippo Rovelli. Un mix tra esperienza e giovinezza che può portare buoni frutti ad entrambi. A Roberto come stimolo per centrare il successo che gli è mancato la scorsa stagione, mentre Filippo al debutto in 600 potrà crescere al fianco di uno dei protagonisti della categoria. Torna in pianta stabile nel CIV anche Kevin Manfredi che correrà con la R6 del team AltoGo di Giovanni Altomonte. Per lui doppio impegno: correrà infatti oltre al CIV anche il World SuperSport Challenge 600.

Al via anche Andrea Tucci con il suo Tucci Racing Team alla caccia del suo primo titolo tricolore. Chi invece di titoli ne ha già vinti sei, come Massimo Roccoli, non ha alcuna intenzione di cedere il passo e si ripresenterà al via con la Yamaha R6 del team Promodriver. Al suo fianco ci sarà il promettente debuttante Manuel Rocca, 17enne proveniente dalla Supersport 300.

Il CIV SSP si rivela un campionato sempre più internazionale. Questo anche dopo le wildcard dello scorso anno di piloti come Lucas Mahias e Can Oncu a Misano e Andrea Locatelli al Mugello. Nel 2021 ci sarà al via in pianta stabile un protagonista del WorldSSP 2020: Andy Verdoia. Il francese, che lo scorso anno vinse la rocambolesca gara di Barcellona sotto il diluvio universale restando in pista con le slick fino alla bandiera rossa, correrà col team campione negli ultimi due anni: il Team Gomma Racing di Alessio Corradi. Sempre nella formazione del pilota reggiano correrà un altro talento classe 2002: Eugenio Generali, lo scorso anno decimo nella classifica finale.

MOTO 3

Dopo l’abbandono del motomondiale torna nel CIV la struttura di Valentino Rossi e lo fa con il neonato Team Bardahl VR46 Riders Academy Moto3. L’Academy del nove volte campione del mondo ha deciso di puntare su una coppia di assoluto valore nel panorama tricolore, come Alberto Surra e Elia Bartolini. Alberto ha terminato la scorsa stagione al secondo posto in campionato, prestazione che gli ha permesso di essere nominato nel LiveGP Award 2021, mentre Elia ha chiuso al quarto posto. Con la partenza di Kevin Zannoni verso la MotoE, nel team LCR potrebbero essere proprio loro a lottare per la vittoria.

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.