Le Ka+ del Challenge Ford MPM sono pronte a ritornare in pista
Le Ka+ del Challenge Ford MPM sono pronte a ritornare in pista

Tutto è pronto per riaccendere i motori del Challenge Ford MPM. I ragazzi del Four Project Italia hanno diramato il nuovo calendario del campionato che vede impegnate le Ka+. Dopo i numerosi rinvii, dovuti alla pandemia legata al Coronavirus, finalmente c’è stata la fumata bianca. Sarà un campionato atipico concentrato negli ultimi mesi dell’anno, ma non per questo ricco di adrenalina. Come da programma la stagione si articolerà su sei eventi lungo tutto lo stivale.

Un calendario condensato in meno di sei mesi

Il primo semaforo verde sarà quello di Magione: il circuito umbro ospiterà il primo evento il 26 luglio. Dopo la prima presa di contatto ci sarà più di un mese di pausa, per poi tuffarsi in un tour de force. Si ripartirà in grande stile: il 13 settembre nella cornice di Vallelunga. Sul tracciato capitolino le piccole Ford correranno in concomitanza con la prestigiosa vetrina dell’Euro NASCAR. Neanche il tempo di rifiatare e si andrà dritti in Puglia sul tracciato di Binetto a fine settembre. L’Autodromo del Levante, che ha ospitato anche i test pre-stagionali di marzo, farà da giro di boa della stagione. L’11 ottobre ci sarà un ritorno gradito in Sicilia, sul velocissimo anello di Pergusa, che ha fatto da debutto assoluto della serie nella passata stagione. A fine ottobre sarà la volta del tracciato emiliano di Varano de’ Melegari. L’epilogo di campionato sarà ad Adria, il 6 dicembre, sulla pista che solamente un mese prima avrà ospitato il WTCR.

 

Le Ford Ka+ sono pronte a darsi battaglia

Gli ingredienti per uno spettacolo di alto livello ci sono tutti: partendo da una nutrita griglia e tutti gli eventi trasmessi in diretta streaming. Ma anche le Ford Ka+ sono state ulteriormente affinate. I ragazzi del Four Project Italia sono intervenuti sia a livello meccanico che aerodinamico. Sono state riviste le geometrie delle sospensioni sia anteriori che posteriori per migliorare l’ingresso in curva e la scorrevolezza della vettura. Sul lato aerodinamico, ed estetico, si è intervenuto sull’anteriore. Le  Ka+ sono state dotate di uno splitter oltre a delle prese d’aria sul cofano motore per donarle un aspetto ancora più Racing. Interventi anche dal punto di vista della sicurezza con uno sbrinatore all’interno della vettura per ovviare ad un campionato giocoforza più invernale. I riscontri nei test effettuati finora sono stati più che positivi sia dal punto di vista dell’esperienze di guida che a livello cronometrico. Le piccole bombe di casa Ford aspettano solo di scendere finalmente in pista!

Leggi anche: CHALLENGE FORD MPM | AL VIA LA EAKADEMY BY FOUR PROJECT

Michele Montesano

 

Previous articleNASCAR | Bubba Wallace e il gigantesco abbaglio del cappio “razzista”
Next articleGT Italiano | Riccardo Agostini al via con Audi Sport Italia
Nato a Potenza nel 1989 (l’anno del primo cambio al volante della F1), studio ingegneria meccanica. Da sempre innamorato delle auto e tutto ciò che le riguarda, fin da piccolo leggevo contemporaneamente Topolino e… Autosprint. Sono un divoratore di notizie riguardo il motorsport qualunque esso sia: F1, Endurance o GT, cerco di informarmi fino allo spasimo. Nonostante abiti in Basilicata, una regione con poca attrazione per le competizioni motoristiche, cerco di vedere il più possibile gare dal vivo anche al costo di macinare chilometri. Amo soprattutto la tecnica e cerco di capire ogni singolo dettaglio di una vettura ed il suo funzionamento d’insieme, sia per quanto concerne l’aerodinamica che per il telaio e motore. Ferrarista dalla nascita ed Alfista da prima di patentarmi, adoro il modellismo sia statico che dinamico. Oltre alla passione per i motori nutro interesse per l’arte, l’architettura ed i fumetti di cui scrivo su artspecialday.com. Il mio sogno sarebbe fare e vivere di motorsport a 360 gradi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.