GT Open

Dopo aver scoperto insieme il BTCC, una delle realtà più spettacolari al mondo, per il 15^ appuntamento tornano protagoniste le GT3 con l’International GT Open che ha aperto la stagione in quel del Paul Ricard. Spazio anche alla Germania con l’ADAC GT Masters. Il principale campionato tedesco riservato alle GT, da non confondere con il rinomato DTM, ha preso il via da Oschersleben, circuito molto insidioso che tradizionalmente inaugura la stagione.

Grande emozioni anche anche a Mid-Ohio per il terzo atto dell’IMSA Michelin Piloti Challenge, mentre l’equilibrio non è mancato nel ‘Pianeta Porsche’, in scena in Germania ed in Francia. Austin Cindric svetta invece a Dover, catino che ha accolto una nuova sfida della NASCAR Xfinity Series 2021. 

GT Open, Paul Ricard: Bentley e Lamborghini si dividono il bottino

Bentley e Lamborghini si dividono i successi al Paul Ricard, pista che ha accolto la prima sfida dell’International GT Open.  Peklin/Pepper hanno vinto la prima competizione, mentre Lamborghini si è aggiudicata la prova della domenica grazie a Beretta/Schandorff.

GT Open, Race-1: vittoria di forza di Bentley tra le due SC

Inizio con il botto per il GT Open durante la race-1. La Bentley Continental GT3 di Peklin/Pepper (Lazarus) ha preso subito il comando delle operazioni di una competizione che si è interrotta dopo pochi minuti in seguito ad un incidente nel primo settore.

Dominik Schraml (Twin Busch by Equipe Vitesse/Mercedes) ha colpito l’incolpevole austriaco Christian Klien (JP Motorsport/McLaren), un contatto che fortunatamente non ha riportato conseguenze. Incidente nei minuti successivi anche per l’elvetico Francois Grimm (Boutsen Ginion/Lamborghini), out all’uscita della curva 7 durante i primi minuti.

La Bentley ha preso il controllo delle operazioni nelle battute successive e dopo la sosta obbligatoria ha amministrato il vantaggio sulle due McLaren di Inception Racing con Nick Moss / Joe Osborne e Brendan Iribe / Ollie Millroy, rispettivamente al secondo ed al terzo posto sotto la bandiera a scacchi.

GT Open, Race-2: doppietta per Lamborghini

Doppietta per Vincenzo Sospiri Racing (Lamborghini) nella seconda competizione. Michele Beretta / Frederik Scharndorff  hanno vinto la seconda prova grazie ad una gestione perfetta che gli ha permesso di arrivare davanti alla gemella di Baptiste Moulin / Yuki Nemoto.

Questi ultimi hanno dovuto vedersela negli ultimi minuti con la coppia formata da Al Faisal Al Zubair / Andy Soucek. Gli alfieri di Lechner Racing (Porsche) hanno cercato di impensierire la Lamborghini che ha vinto per meno di due decimi la battaglia per la seconda posizione assoluta.

Prossimo round a metà giugno nelle Ardenne di Spa-Francorchamps.

ADAC GT Masters: Mercedes e Porsche a segno

La pioggia regala spettacolo ad Oscherleben, primo atto dell’ADAC GT Masters. Raffaele Marciello/Maximilian Buhk (Mercedes) e Mathieu Jaminet/Michael Ammermüller (Porsche) si spartiscono i successi in Germania nelle due competizioni previste.

Il racconto delle due gare

La prima competizione della stagione è stata controllata dalla Mercedes #70 di Raffaele Marciello/Maximilian Buhk. La coppia del Team MANN-FILTER LANDGRAF – HTP/ WWR scattata dalla pole-position, ha gestito la race-1, gara condizionata dall’improvviso arrivo della pioggia.

La situazione non è cambiata per la prima posizione con Buhk che ha terminato alla grande l’ottimo lavoro di Marciello durante il primo stint. I due ufficiali AMG hanno tagliato il traguardo con margine sulla Lamborghini #19 di Mirko Bortolotti/Albert Costa Balboa (Grasser). Terzo posto per l’Audi #29 di Montaplast di Land Motorsport affidata a Ricardo Feller/Christopher Mies.

Il meteo è stata una variabile anche nella race-2, disputata domenica pomeriggio. Sotto una pioggia battente lo spettacolo è iniziato con una bellissima battaglia al vertice tra la Mercedes #22 di Maro Engel/Luca Stolz (Toksport) e la Porsche #92 di Mathieu Jaminet/Michael Ammermüller (SSR Performance). La Mercedes, scattata seconda dopo aver ottenuto punti preziosi nella race-1, ha allungato sulla 911 GT3-R che scattava dalla pole.

Engel ha ceduto al comando il volante a Stolz, ma un errore strategico ha vanificato tutto il lavoro svolto nella prima metà dell’evento. Toksport ha infatti scelto di mettere le gomme bagnato e non le slick, una strategia che non ha pagato con una pista che migliorava con il passare dei minuti.

Il pluricampione della Porsche Supercup Ammermüller ha ripreso la leadership della corsa ed ha concluso primo davanti alla BMW #10 di Jesse Krohn/Nick Yelloly (Schubert Motorsport) ed alla Porsche #14 di Mick Wishofer/Maximilian Hackländer del MRS GT-Racing.

Giornata da dimenticare invece per i protagonisti del sabato. Ricordiamo infatti l’incidente a metà gara tra la Lamborghini #19 e la Mercedes #70, rispettivamente seconda e prima nell’opening round di Oscherleben.

Prossimo round a metà giugno in quel di Spielberg.

IMSA Michelin Pilot Challenge: McLaren resiste e vince a Mid-Ohio

Secondo acuto stagionale nell’IMSA Michelin Pilot Challenge per la McLaren #13 di Chris Green/Kuno Wittmer. Gli alfieri del Team AWA si impongono nella tortuosa Mid-Ohio al termine di una competizione che si è decisa negli ultimi decisivi giri. Prima affermazione in TCR nell’IMSA per la nuova Hyundai Elantra con Ryan Norman/Parker Chase #98.

McLaren vs Porsche per il successo

La 720S GT4 #13, scattata al secondo posto alle spalle della Porsche #16 di Ryan Hardwick/Jan Heylen (Wright Motorsport), ha conquistato nelle prime fasi la corsa ed ha gestito la situazione fino alla prima ed unica sosta di giornata. Dopo il turno ai box ed una caution, la gara ha visto salire al comando la Camaro #46 di Hugh Plumb/Matt Plumb. I portacolori di TGM sembravano poter allungare sui rivali, ma una nuova neutralizzazione ha cambiato le carte in tavola negli ultimi 30 minuti.

Il finale è stato incredibile con la Camaro #46 che ha dovuto cedere il passo alla McLaren #13 ed alla Porsche #16 prima di essere colpita nel secondo settore dall’Aston Martin #7 di Alan Brynjolfsson/Trent Hindman (VOLT Racing with Archangel Aston Martin).

Il finale è stato molto spettacolare con la Porsche di Heylen che ha provato in tutti i modi a raggiungere la McLaren di Wittmer che, grazie alla velocità nel rettilineo che porta in curva 4, ha mantenuto il comando fino alla bandiera a scacchi. Terzo posto conclusivo per la Mercedes AMG GT4 #57 di Alec Udell/Bryce Ward (Winward), bravi nel finale a respingere gli attacchi della McLaren #3 del Motorsports In Action.

Prossimo appuntamento a fine giugno con una 4h a Watkins Glen.

Hyundai monopolizza la classe TCR

Le Hyundai monopolizzano la scena in quel di Mid-Ohio nella classe TCR. La seconda classe in pista ha visto una lunghissima lotta tra le nuove Elantra e le ‘vecchie’ Veloster, i due modelli del marchio sudcoreano iscritti alla serie.

Ryan Norman/Parker Chase si sono imposti sabato sera a Lexington con un piccolo scarto sulla gemella #77 di Michael Lewis/Taylor Hagler, iscritti con una Veloster. Grande festa dunque in casa Bryan Herta Autosport w/Curb-Agajanianm, squadra che conquista anche il 5° posto di classe con Mark Wilkins/Harry Gottsacker #33. Scott Smithson/Ryan Eversley #94 completano il podio con la Honda Civic dell’Atlanta Speedwerks.

Pianeta Porsche: Germania e Francia in pista

Doppio appuntamento per il ‘Pianeta Porsche’ questo fine settimana. Dalla Germania non sono mancate le emozioni con la Carrera Cup Deutschland in quel di Oschersleben, mentre in Francia il Paul Ricard ha accolto la seconda manifestazione della stagione della realtà transalpina del monomarca tedesco.

Carrera Cup Deutschland: rivincita di Güven ed Heinrich

Ayhancan Güven e Laurin Heinrich si spariscono i successi nel secondo atto della Porsche Carrera Cup Deutschland, in pista ad Oschersleben dopo le emozioni di Spa-Francorchamps di inizio mese.

Il fine settimana nell’insidiosa pista tedesca si è aperto con il dominio del turco Ayhancan Güven. Il pilota Junior della casa di Weissach, iscritto con il Team Phoenix, ha controllato per tutto la race-1 la leadership dagli attacchi dell’olandese Larry ten Voorde. Il campione 2020 della Supercup di GP Elite ha attaccato più volte il rivale che aveva deluso le attese nell’opening round di Spa-Francorchamps.

Terzo posto sabato pomeriggio per Laurin Heinrich. Il giovane di Racing by Huber, secondo in entrambe le competizioni belghe, ha iniziato al meglio l’ultimo giorno ad Oschersleben con una bellissima pole-position che ha concretizzato nel primo acuto in carriera nella categoria. Secondo posto nella race-2 per Güven davanti a ten Voorde che mantiente la leadership del campionato dopo due appuntamenti.

Prossimo atto a Spielberg nel fine settimana del 13 di giugno.

Carrera Cup France: nuova festa privata per Martinet by Alméras

Martinet by Alméras domina la scena al Paul Ricard, pista che ha accolto le due corse della Porsche Carrera Cup France dopo l’opening round di settimana scorsa a Magny-Cours.

Il neozelandese Janox Evans ed il francese Dorian Boccolacci si sono divisi i successi a Le Castellet con due prove in cui la lotta per il successo si è limitata ad una lotta tra le due auto. Evans ha preceduto il teammate nella race-1, mentre l’ex pilota di F2 si è imposto per la terza volta in campionato nella seconda corsa. Jean-Baptiste Simmenauer (BWT Lechner) e Florian Latorre si sono classificati sul terzo gradino del podio, rispettivamente sabato e domenica.

Appuntamento a metà giugno a Spa-Francorchamps per il terzo atto del 2021.

NASCAR Xfinity Series: Austin Cindric beffa Jr Motorsport e vince a Dover

Terzo successo nella NASCAR Xfinity Series 2021 per Austin Cindric. Il pilota di casa Penske, campione in carica, firma a Dover un nuovo acuto nella serie dopo una lunga battaglia con Josh Berry #8 e Justin Allgaier, alfieri del Jr Motorsport.

L’unica manifestazione del campionato nel famoso impianto del Delaware ha visto le prime due Stage controllate dalle Camaro della formazione di Dale Earnhard Jr. Allgaier, a segno per due volte in questo 2021 e vincitore lo scorso anno a Dover, ha firmato il primo Stage, mentre Berry ha beffato il teammate nel secondo segmento. Il vincitore del round primaverile di Martinsville ha cercato di respingere nella fase conclusiva il campione del 2020 che con forza ha preso il comando della corsa.

Il #22 di Penske non ha lasciato possibilità agli avversari che si sono accontentati di un piazzamento nella Top5 al termine di 200 interessantissimi passaggi nella ‘Monster Mile’. Appuntamento da non perdere settimana prossima al COTA, una nuova sfida per la NASCAR Xfinity Series.

Nella prossima puntata…

In occasione del week-end di Montecarlo della F1 il mondo delle ruote coperte non si ferma e ci proporrà degli importanti appuntamenti. Tra i muretti di Monaco tutto è pronto per la prima prova della Porsche Mobil 1 Supercup, mentre al COTA assisteremo alla prima sfida della NASCAR Xfinity e Truck Series nella pista texana che accoglie la massima formula. Occhi puntati anche sull’Inghilterra dove inizierà il British GT Championship da Brands Hatch.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.