Talladega

This is Talladega! La dodicesima puntata di ‘A ruota libera’ vi porta nella leggendaria località americana che ospita uno degli ovali più storici e particolari della NASCAR e di tutti gli Stati Uniti d’America. La NASCAR Xfinity Series ci ha regalato parecchie emozioni nella prova che ha preceduto  la competizione della Cup Series, in scena in Alabama per la prima delle due competizioni previste in questo magico impianto.

Talladega: un superspeedway unico al mondo

Talladega, come Daytona, è un ovale considerato come superspeedway, speciale categoria di impianti unica in tutti gli USA. Il primo, situato in Florida, è rinomato per la Rolex 24 e per la Daytona 500, la prova più importante della Cup Series. Il secondo, all’apparenza meno noto per noi europei, è una delle località più famose della NASCAR, sede di competizione che sono rimaste nel cuore degli appassionati.

‘Dega’ è il catino più lungo e con più pendenza dell’intero campionato. A differenza del ‘World Center of Racing’ ha una sede stradale molto più larga ed una caratteristica: il posizionamento della linea del traguardo. Essa non si trova infatti nella curva del tri-ovale, ma è in corrispondenza dell’uscita della pit road.

1250 piedi dividono l’arrivo di Daytona da quello di Talladega, una distanza che in una volata può farti scivolare da primo a settimo in pochi secondi. La finish line dell’ovale di questa settimana cambia le strategie di volata vista la lunga distanza dalla curva 4 alla bandiera a scacchi.

NASCAR Xfinity Series: Jeb Burton ringrazia la pioggia

Come da previsione la pioggia ha ‘rovinato’ il sabato di Talladega, giornata in cui si è svolta la competizione riservata alla NASCAR Xfinity Series. Jeb Burton, alfiere di casa Kaulig Racing #10, ha conquistato il successo per la prima volta in carriera al termine di una prova che ha visto molti protagonisti alternarsi al comando.

La manifestazione è iniziata con una bella battaglia al vertice tra Austin Cindric #22 (Penske), Daniel Hemric #18 (Gibbs) e Justin Haley #11. Il portacolori di casa Kaulig, vincitore nel 2020 di entrambe le competizioni in Alabama, ha conquistato la prima Stage, frazione decisa nell’ultimo passaggio.

Dopo una lineare seconda frazione, vinta da Noah Gragson #9 (Jr Motorsport), la corsa ha visto il primo incidente di rilevo nel corso della terza e decisiva fase. Ty Dillon #54 (Gibbs), Michael Annett #1 (Jr Motorsport) e Brandon Jones #19 (Gibbs) sono rimasti coinvolti nella carambola che di fatto ha messo fine alla corsa.

Poco prima del restart la pioggia è arrivata a ‘Degaì e la direzione gara ha sospendere una prova che non è più ripresa. Con il superamento della Stage 2, momento cruciale in cui la gara è considerata valida, non aveva più senso aspettare la fine della precipitazione ed asciugare il circuito.

Appuntamento tra due settimane a Darlington per il prossimo atto della stagione. 

Nella prossima puntata…

In concomitanza con il FIA World Endurance Championship torna ‘pianeta Porsche’ con la Carrera Cup Deutschland, in pista a Spa-Francorchamps e la Carrera Cup North America al COTA. Il GT World Challenge USA Powered by AWS riaccende  i motori dal Texas, mentre in Kansas ci sarà la NASCAR Truck Series. Appuntamento anche al Nuerburgring, sede del terzo atto del NLS.

Luca Pellegrini

Leggi anche: A Ruota Libera | GT4 regala emozioni a Monza, Kevin Estre dà spettacolo nell’Inferno Verde

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.