gt4

Dal GT4 alla NASCAR sono tantissime le categorie che ci hanno tenuto compagnia in questo fine settimana. Oltre al GP di F1 del Made in Italy e dell’Emilia Romagna vinto dall’olandese Max Verstappen, lo spettacolo non è mancato nella vicina Monza, sede della prima tappa del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS Endurance Cup.

Per l’undicesima puntata, ‘A Ruota Libera si concentra sul tempio della velocità, pista che oltre alle bellissime GT3 ha accolto l’opening round del GT4 Europe, campionato che ha visto in azione 47 vetture nelle due competizioni previste.

GT4 Europe: McLaren svetta nel tempio della velocità

B.Voisin/C.Fagg #23 dominano la scena a Monza nel GT4 Europe e regalano ad United Autosports il primo successo nella categoria. La coppia McLaren sfrutta la potenza della 720S sul dritto per imporsi nel Tempio della Velocità al termine di due competizioni in cui lo spettacolo non è mancato.

La prima competizione, condizionata da parecchi incidenti soprattutto nella prima fase, ha visto primeggiare la vettura di Woking grazie ad una strategia perfetta che ha permesso di beffare la Toyota Supra #8 di A.Potty/S.Lemeret. Quest’ultima, all’arrivo della race-1 davanti a I.Jacoma/M.Busnelli (Centri Porsche Ticino/Posche) ha insidiato fino alla bandiera a scacchi la McLaren nella corsa di domenica.

McLaren, scattata dalla pole, ha controllato la situazione, ma non è riuscita nell’intento di allungare sulla concorrenza. L’equipaggio della #23 ha subito il recupero di Potty che fino alla staccata della ‘Parabolica’ ha provato a beffare gli alfieri di United Autosports, una missione non riuscita. Terza piazza, in race-2 per F.Michal/G.Guilvert (Sainteloc/Audi).

Prossimo appuntamento con il GT4 Europe a fine maggio al Paul Ricard.

Il ‘Grello’ trionfa al Nürburgring

Il ‘Grello’, nome della storica livrea giallo-verde con cui viene indicata la Porsche #911 di Manthey, vince la seconda prova del Nürburgring Endurance Series, la prima effettiva dopo la nevicata che ha annullato la competizione dello scorso marzo.

La 911 GT3-R #911 di Michael Christensen/Kevin Estre/Lars Kern si è imposta nella competizione di 4h che ha inaugurato il NLS, campionato che gareggia esclusivamente nella leggendaria pista tedesca. Negli oltre 20 chilometri dell’Inferno Verde la competizione è iniziata con una bellissima lotta al vertice tra Dennis Olsen (Frikadelli #30/Porsche) e Kevin Estre.

Quest’ultimo, al termine del primo passaggio, ha beffato nelle ultime curve il rivale con un bellissimo sorpasso nell’erba, una mossa incredibile dopo il lunghissimo Döttinger höhe. Il ‘Grello’ ha preso il largo, ma la fuga è durata ben poco. Olsen/Fred Mako non si sono dati per vinti ed hanno recuperato il terzetto e beffato il  #911, vittima nelle 4h di una sanzione che ha rischiato di compromettere l’intera prova.

Il penalty non ha però escluso la Porsche #911, che ha saputo riprendere e superare la Porsche #30 e le Audi di Phoenix Racing di Michele Beretta/Nicki Thiim #11 e Vincent Kolb/Frank Stippler #5, rispettivamente classificati alle spalle dell’auto di Manthey.

Prossimo appuntamento il 1° maggio, prova che come sempre sarà di 4h.

Supercars Championship: SVG controlla la leadership

Shane van Gisbergen amministra la leadership nel Supercars Championship dopo le tre competizioni in programma in Tasmania. Il #97 di Triple Eight si conferma il leader indiscusso del campionato con sei affermazioni all’attivo in otto competizioni disputate. Vittorie anche per Jamie Whincup (Triple Eight #88) e Chaz Mostert ( Walkinshaw Andretti United #25).

Il fine settimana nello spettacolare circuito australiano si è aperto con una nuova prova di forza di SVG. Il vincitore dell’edizione 2020 della Bathurst 1000 ha preso il controllo delle operazioni dopo pochi giri e non ha più ceduto il comando. Secondo posto per il teammate Whincup davanti ad Anton de Pasquale (Dick Johnson Racing #11).

Dopo sei affermazioni consecutive, il neozelandese van Gisbergen ha dovuto alzare bandiera bianca al sette volte campione Whincup, il migliore nella race-2. Le due Holden hanno beffato ancora una volta le Mustang di Will Davison (Dick Johnson Racing #17) e Cameron Waters (Tinkford #6), rispettivamente terzo e quarto.

La situazione è cambiata nella terza ed ultima prova, vinta da Chaz Moster. La Holden #25 del Walkinshaw Andretti United ha beffato i rivali che nel finale hanno dato vita ad una bella lotta per i restanti gradini del podio. Secondo posto per De Pasquale davanti a Davison, Waters, Whincup e van Gisbergen che mantiene il controllo del campionato con 865 punti.

Prossimo round il nove maggio al The Bend Motorsport Park.

Michelin Le Mans Cup: RLR MSport e Porsche si dividono i successi

Una competizione molto interessante ha aperto la stagione della Michelin Le Mans Cup, categoria che accompagna l’European Le Mans Series. La Ligier RLR M-Sport #15 conquista il primo atto della serie al termine di un finale più che mai incerto con Benham/Foster

La corsa si è decisa negli ultimi minuti quando, durante l’ultimo Full Course Yellow, la #71 di Grist/Hodes (Team Virage) ha tardato un giro per rientrare in pit lane per l’ultima sosta ai box. La coppia, al comando a lungo, aveva la corsa in pugno, ma l’errore strategico ha vanificato tutto il lavoro svolto.

Quinto posto per la formazione transalpina alle spalle della #65 di Cool Racing con Smith/Bell alle spalle delle due Ligier di United Autosports. La #22 di Kraut/Andrews ha tagliato il traguardo al secondo posto davanti alla gemella #23 di Schuerman/Bowd.

GT3: Porsche domina la scena

Come da pronostico dominio assoluto per Pzoberer Zürichsee by TFT con Andlauer/Leutwiler. Gli alfieri della 911 GT3-R #2, hanno controllato la seconda parte di gara ed hanno chiuso con 11 secondi di vantaggio sulla Ferrari di Iron Lynx di Mastronardi/Ruberti #8. Abe/Cressoni (AF Corse #51) chiudono la Top3 al termine di una competizione che ha visto in difficoltà l’unica Mercedes in pista, auto iscritta con 10Q Racing Team.

Prossimo appuntamento in quel di Spielberg a metà maggio.

NASCAR Truck Series: festa Kyle Busch Motorsport a Richmond

Kyle Busch e la propria squadra festeggiano al Richmond Raceway il quarto acuto consecutivo nella NASCAR Truck Series. La squadra del due volte campione della Cup Series, una delle più forti della seguitissima categoria statunitense, si impone per la seconda volta in questo 2021 con John Hunter Nemechek.

Dopo il successo nella Stage 1 da parte di Grant Enfinger #98 (ThorSport Racing), il #4 del gruppo ha firmato la seconda frazione prima di gestire i tantissimi restart che hanno caratterizzato la terza e decisiva fase della manifestazione.

Chandler Smith #18 (Kyle Busch Motorsport) ha conquistato il comando delle operazioni negli ultimi 30 giri, ma non è riuscito a mettere in bacheca la prima gioia in carriera. Kyle Busch #51 e Nemechek hanno ripreso il loro teammate e si sono sfidati per il successo. Il padrone della squadra ha provato a beffare il vincitore dell’appuntamento di Las Vegas, una missione però non riuscita.

Pausa di 14 giorni per la categoria che tornerà protagonista in Kansas.

Nella prossima puntata…

Dopo un fine settimana di azione in tutto il mondo, il week-end che ci attende riserverà poche emozioni. ‘A Ruota Libera’ tornerà puntuale per fornirvi il racconto della NASCAR Xfinity Series che gareggerà nella leggendaria location del Talladega Superspeedway.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.