Australia

Per la quarta puntata di ‘A ruota libera’ ci spostiamo per la prima volta in Australia, precisamente nella mitica location di Bathurst. Il Supercars Championship, la principale categoria del Continente riservata alle stock car, ha preso il via dalla sua pista più celebre con due prove sprint, fatto senza precedenti nella storia. Ricordiamo infatti l’uscita momentanea dal calendario del tradizionale opening round di Adelaide, luogo che dovremmo ritrovare già dal 2022.

Nuovi piloti e moltissimi cambi di casacca hanno contraddistinto il primo evento motoristico in Australia in un week-end che ha visto in azione anche i protagonisti della NASCAR Xfinity Series nell’Homestead-Miami Speedway.

Supercars Championship: Shane van Gisbergen domina la scena

Il neozelandese Shane Van Gisbergen domina la prima prova del Supercars Championship a Bathurst. Il forte alfiere di casa Triple Eight si impone per la terza volta consecutiva al Mt. Panorama se consideriamo l’affermazione dello scorso anno in occasione della 1000 chilometri.

‘SVG’ ha dettato il passo in entrambe le sfide, gestendo senza tanti problemi i diretti rivali. Nella prima gara lo spettacolo non è mancato in seguito anche a due incidenti nel secondo tortuoso settore. Chaz Mostert (Walkinshaw Andretti United #25) ha completato al secondo posto al termine di una sfida che ha visto l’esclusione, per problemi tecnici, da parte di Cameron Waters (Tinkford #6).

Quest’ultimo è stato uno dei grandi protagonisti insieme a Tim Slade (Blanchard Racing Team #3), violentemente a muro a pochi giri dalla fine. Terzo posto per Will Davison (Dick Johnson Racing #17) davanti a Mark Winterbottom (Team 18 #18).

Australia: SVG padrone anche nella seconda prova

Shane van Gisbergen ha imposto il suo passo anche in gara 2, competizione vinta davanti a Waters ed a Mostert. A differenza del primo acuto stagione, la Holden #97 ha dovuto vedersela con la Mustang #6 che, nei primi giri, sembrava superiore.

Van Gisbergen ha continuato ad insidiare il rivale che, dopo la sosta ai box, ha preso la leadership allungando sulla concorrenza. Mostert completa un ottimo fine settimana che lo proietta al secondo posto in classifica di campionato davanti a Winterbottom, quinto in rimonta durante la race 2. Piccola rivincita nell’ultima fatica di giornata per Anton De Pasquale. Il #100 del gruppo, nuovo volto di Dick Johnson Racing, ha completato il week-end di Bathurst con un quarto posto dopo un pesante ritiro nella competizione del sabato.

NASCAR Xfinity Series, Myatt Snider mette tutti in riga

Non solo Australia nella quarta puntata di ‘A ruota libera’. Dopo l’appuntamento di settimana scorsa a Daytona, la NASCAR Xfinity Series è tornata in scena all’Homestad-Mami Speedway (Florida). Myatt Snider, pilota del Richard Childress Racing, vince a sorpresa per la prima volta in carriera al termine di una manifestazione che ha regalato emozioni fino alla bandiera a scacchi.

Il #2 del gruppo si è imposto al secondo tentativo dell’overtime, il prolungamento della corsa in caso di incidente nelle ultime fasi. I protagonisti si sono sfidati negli ultimi decisivi passaggi dopo un clamoroso colpo di scena a tre giri dalla conclusione quando tutto sembrava deciso.

Il terzo atto del 2021, il primo su un catino da un miglio e mezzo, è iniziato sotto il controllo di Austin Cindric (Penske #22), il campione in carica ha gestito la pole-position prima del ritorno delle due Chevrolet di Kaulig Racing con Justin Haley #11 e AJ Allmendinger #16. Quest’ultimo ha regolato il teammate, imponendosi nella prima Stage. Il vincitore della gara di Watkins Glen nella Cup Series nel 2014 si è dovuto arrendere nel secondo segmento a Cindric che, con una strategia alternativa, ha saputo riprendere la vetta poco prima della fine della Stage.

L’ultima fase sembrava premiare Noah Gragson. Il #9 di JR Motorsport, dominatore anche nel doubleheader del 2020 senza riuscire a vincere, ha perso la manifestazione a tre giri dalla conclusione per un contatto con un doppiato. Noah, al comando con oltre 5 secondi di margine, ha lasciato la scena prima degli ultimi due passaggi, regalando a tutti l’opportunità di primeggiare.

Snider, ritrovatosi leader dopo l’errore del rivale, ha gestito nel finale gli attacchi del compagno Tyler Reddick e Brandon Jones #19 (Gibbs), rispettivamente secondo e terzo all’arrivo. Nella giornata di domenica è cambiata la composizione delle prime tre posizioni in seguito alla squalifica, per auto irregolare, di Reddick.

Settimana prossima la NASCAR Xfinity Series gareggerà in quel di Las Vegas nel medesimo week-end della Cup e della Truck Series.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.