GT4
Foto. GT4 Europe

Il GT4 Europe è tornato protagonista questo fine settimana da Hockenheim, sede per la prima volta di un round del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS Endurance Cup.

La 32ma puntata di ‘A Ruota Libera’ vi porterà anche in Olanda a Zandvoort con la penultima tappa della Porsche Mobil 1 Supercup ed in America ad Indianapolis con un nuovo interessante atto della Porsche Carrera Cup North America Presented by The Cayman Islands. Spettacolo anche a Darlington con un nuovo evento della NASCAR Xfinity Series.

GT4 Europe, Hockenheim: Mercedes in vetta con NM Racing Team #15, Ibañez /Joulié vedono il titolo

Lluc Ibañez /Enzo Joulié (NM Racing Team #15/Mercedes) sono ad un passo dal titolo del GT4 Europe dopo il round di Hockenheim. La coppia, grazie al successo in race-1, allunga ancora in campionato a solo una gara dal termine.

Race-1: Lluc Ibañez /Enzo Joulié a segno sotto la pioggia

Non sono mancate le emozioni nella race-1 di Hockenheim con una prima parte di gara controllata da Jim Pla (Akkodis ASP #87/Mercedes), decisamente superiore alla concorrenza ed abile a portarsi al comando dopo aver superato Hendrik Still (W&S Motorsport #38/Porsche) e Benjamin Lariche (Team Speedcar #3/Audi).

Jean Luc Beaubelique #87 ha lasciato, come previsto, spazio ai rivali nella seconda parte, Enzo Joulié (NM Racing Team #15/Mercedes) non ha avuto problemi a superare il transalpino poco prima dell’arrivo della pioggia che chiuderà di fatto la gara in regime di Safety Car dopo un contatto contro le barriere dell’Audi #42 del Sainteloc Racing.

Hugo Sasse /Mike David (Ortmann Prosport Racing #24/Aston Martin) e Michael Schrey/Gabriele Piana (Hofor Racing by Bonk Motorsport #2/BMW) hanno concluso nell’ordine alle spalle di Joulié, leader della serie alla vigilia della tappa tedesca con lo spagnolo Lluc Ibañez.

Race-2: Roee Meyuhas/Erwan Bastard rispondono a Mercedes

Nella seconda prova tutto è andato alla perfezione per Roee Meyuhas/Erwan Bastard (Sainteloc Racing #12/Audi), abili nel finale ad avere la meglio sul ritorno di Benjamin Lariche/Robert Consani (Team Speedcar #3/Audi). 

Il francese Consani ha tentato in tutti i modi di superare l’americano Meyuhas, una missione fallita per pochi decimi. Alexander Hartvig/Moritz Wiskirchen (Allied Racing #44/Porsche) hanno tagliato il traguardo al terzo posto al termine di una race-2 che ha visto in difficoltà la Mercedes AMG GT4 #15 del MN Racing Team.

28mo posto infatti per i leader della serie continentale che proveranno a confermarsi in quel di Barcellona, ultimo appuntamento dell’anno che si svolgerà nel primo week-end di ottobre con due gare da non perdere.

Porsche Supercup, Zandvoort: Klein sale in cattedra, Pereira allunga

Marvin Klein (CLRT) ha vinto con una relativa semplicità la tappa di Zandvoort della Porsche Mobil 1 Supercup. Il transalpino festeggia in Olanda, mentre Dylan Pereira amministra la situazione nella classifica generale con un prezioso secondo posto davanti a Larry ten Voorde.

Il lussemburghese di Lechner ha respinto il padrone di casa di GP Elite, determinato a protrarre il più possibile la lotta per il titolo. Ten Voorde, si è dovuto arrendere al rivale che nel post gara agguanterà la seconda piazza overall in seguito ad una penalità inflitta a Morris Schuring (SSR) per jump start.

Da rimarcare l’errore al via di Harry King (Lechner Racing), britannico che nelle concitate fasi iniziali ha spodestato dalla seconda posizione l’olandese Jaap van Lagen (Martinet by Alméras) con un significativo contatto dopo aver sbagliato completamente la frenata di curva 1.

I due comprometteranno l’intero week-end di Zandvoort che si concluderà con qualche minuto d’anticipo per un crash nel secondo settore tra Aaron Mason (Martinet by Alméras) e Stephane Denqual (Martinet by Alméras), out contro le barriere presenti ai margini della pista.

Tra una settimana l’evento di Monza, atto conclusivo del 2022.

Porsche Carrera Cup North America, Indianapolis: Kay van Berlo ancora leader della serie

Kay van Berlo si conferma al comando della Porsche Carrera Cup North America Presented by The Cayman Islands dopo l’appuntamento di Indianapolis. Il #3 del Kelly Moss si avvicina lentamente al titolo dopo uno spettacolare fine settimana nello Stato dell’Indiana.

Race-1: Thompson abbatte Kelly-Moss 

Parker Thompson (JDX Racing) ha vinto per la quarta volta in stagione nella PCC North America al termine di una race-1 perfetta. Il #9 del gruppo ha mantenuto il comando dalla bandiera verde all’arrivo approfittando al meglio della lotta interna al Kelly-Moss per il secondo posto.

Kay van Berlo ha avuto la meglio su Riley Dickinson, una bagarre senza esclusioni di colpi che ha rischiato di compromettere il risultato finale due volti di spicco della serie statunitense riservata al marchio tedesco. Il #3 dovrà cedere al compagno di box il posto nel post gara, una sanzione rilegherà nel cuore del gruppo il vice campione della serie che promuoverà a podio il britannico Matty Graham (MDK Motorsports). 

Race-2: la prima di Dickinson 

Van Berlo e Dickinson non si sono risparmiati nel via della race-2, l’olandese si è dovuto piegare al compagno di squadra che tenterà di allungare subito sui rivali. La prova è entrata subito nel vivo con l’uscita di scena Trenton Estep (MDK Motorsports), contendente per il titolo che in seguito ad un problema finirà contro le barriere di curva 1 dopo aver colpito un altro nome di primo profilo come Thompson.

Van Berlo ha tentato in tutti i modi di impensierire Dickinson che per la prima volta vincerà un evento nella Porsche Carrera Cup North America. Terza piazza, ancora una volta, per Matty Graham, nettamente distanziato dal binomio di testa.

Prossima sfida a Road Atlanta ad inizio ottobre, epilogo del campionato.

NASCAR Xfinity Series, Darlington: Gragson svetta in South Carolina

Noah Gragson (JR Motorsports #9) ha vinto per la seconda volta in carriera in quel di Darlington al termine di un finale pazzesco. Il nativo dello Stato di Las Vegas ha primeggiato nei metri conclusivi, abile ad approfittare al meglio di una stupenda lotta per la vittoria tra Sheldon Creed (RCR #2) e Kyle Larson (Hendrick Motorsports #17). 

La Chevy Camaro #9, protagonista assoluta sin da subito di una gara che è stata a lungo sospesa per il maltempo, non ha perso l’occasione per festeggiare il quarto acuto in stagione, uno in meno di Ty Gibbs (Gibbs #54).

Appuntamento tra una settimana in Kansas Speedway.

Nella prossima puntata…

Oltre alle categorie già citate occhi puntati  sul ritorno dell’International GT Open e sul British GT Championship, rispettivamente in pista da Spielberg e Brands Hatch. Ci sarà anche la NASCAR Truck Series con la prima ‘Elimination Race’ dei Playoffs 2022.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.