Zanardi

Il giudice per le indagini preliminari Ilaria Cornetti ha archiviato l’inchiesta riguardante l’incidente di Alex Zanardi poiché il camionista che guidava il tir non ha responsabilità dell’accaduto. Dopo un anno di indagini si è quindi finalmente giunti alla conclusione di questa vicenda.

ARCHIVIATA L’INCHIESTA PER L’AUTISTA

Finisce così il calvario dell’autista del Tir che il 19 giugno 2020 ha travolto l’ex pilota di Formula 1 Alex Zanardi. L’ex campione paraolimpico stava percorrendo la strada provinciale 146 tra San Quirico d’Orcia e Pienza, in occasione di una della staffetta di solidarietà “Obiettivo Tricolore”.

Il giudice delle indagini preliminari Ilaria Cornetti ha accolto la richiesta di archiviazione presentata il 26 aprile dal procuratore Salvatore Vitello e dal sostituto procuratore Serena Menicucci. Il procuratore ha chiesto al gip di non procedere nei confronti dell’autista del Tir coinvolto nell’incidente di Zanardi.

L’autista era indagato per il reato di lesioni colpose gravissime. Ma i risultati della consulenza tecnica hanno portato la procura a chiedere l’archiviazione per alcun nesso causale nella condotta del camionista.

La famiglia Zanardi si è opposta alla richiesta di archiviazione con un’altra perizia, sostenendo che il parziale superamento della propria corsia abbia portato Zanardi a sterzare a destra facendogli perdere il controllo del mezzo. Recentemente la moglie Daniela Manni, ha rilasciato un’intervista in cui parla del lento recupero e dei progressi di suo marito. Da parte della redazione di LiveGP vanno i più sinceri auguri di pronta guarigione. Forza Alex!

Chiara Zaffarano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.