wtcr
Credits: WTCR pagina ufficiale

Il WTCR corre sul circuito di Most in Repubblica Ceca con entrambe le manche caratterizzate da un incidente in Curva 1. A spuntarla nel caos sono Girolami che vince in gara-1 e Michelisz, che conquista la gara-2 con una manovra decisiva durante le prime fasi della gara.

Resoconto di gara 1

Néstor Girolami centra la prima vittoria di questa stagione in gara-1 del WTCR. L’argentino è il nono vincitore di questa stagione ed insieme a Esteban Guerrieri porta a casa anche una doppietta.

Girolami è partito secondo grazie alla griglia invertita ed ha superato Peter Fulìn, che ha avuto problemi alla frizione prima della partenza, scivolando indietro. Il pilota di casa in curva 1 ha causato un tamponamento a catena in cui sono rimasti coinvolti Michelisz, Muller, Berthon e lo stesso Fulin. Per evitare l’auto di Fulin, diversi piloti sono usciti fuori pista e Guerrieri ne ha approfittato. L’argentino ha così rimontato dalla nona fino alla seconda posizione, prima dell’ingresso della Safety Car.

Al quarto giro la gara riprende con Guerrieri che deve proteggere la sua posizione dal leader della classifica, Ehrlacher. Nel giro successivo, Muller ha sorpassato il compagno di squadra Thed Björk per la quarta posizione. Intanto, Monteiro sconta un Drive Through per aver superato la riga bianca dell’uscita dei box, durante il giro di formazione.

L’ultimo sorpasso della gara è al penultimo giro con Rob Huff che ha la meglio su Tom Coronel in curva 1 per la nona posizione. Vince quindi Girolami davanti al compagno di squadra Guerrieri, mentre in terza posizione troviamo Ehrlacher che con questi punti consolida la sua leadership in classifica.

Resoconto di gara 2

Parte della pole position Azcona che riesce a mantenere la prima posizione, ma al secondo giro Michelisz lo supera e diventa il leader della gara. Dietro di loro, Esteban Guerrieri supera Ehrlacher per portarsi in terza posizione, mentre dietro si scatena un incidente in Curva 1 in cui rimangono coinvolti diversi piloti tra cui: Tarquini, Huff, Urrutia e lo stesso Girolami.

Dopo alcuni giri dietro la Safety Car, i commissari decidono di sospendere la gara per permettere alle gru di pulire la pista. La ripartenza vede Michelisz e Azcona prendere subito un bel distacco sugli avversari e iniziare un lungo duello, che si è concluso sulla linea del traguardo con la vittoria di Michelisz.

Si scatena una bella battaglia anche per il terzo posto con Guerrieri che riesce a respingere gli attacchi di Ehlracher, che concluderà la gara in quarta posizione. In quinta posizione invece c’è Berthon, mentre al sesto posto troviamo Muller, che precede Luca Engstler autore di un buon settimo posto. Completano la top 10: Vervisch, Gilles Magnus e Tom Coronel.

Chiara Zaffarano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.