WTCR 2021

Cambia ancora il calendario 2021 del FIA World Touring Car Cup (WTCR). Gli organizzatori hanno annullato le gare di Macau, Ningbo (Cina) ed Inje (Corea), l’emergenza sanitaria rende praticamente impossibile intraprendere una trasferta per tutti i protagonisti e gli addetti ai lavori.

Resiste Adria che slitta a novembre come penultimo atto del campionato dopo le inedite trasferte di Most (Repubblica Ceca) e di Pau-Arnos (Francia). Dopo l’appuntamento veneto ci si sposterà in quel di Sochi (Russia) per chiudere la stagione nel fine settimana del 28 novembre.

Alan Gow, Presidente, Presidente della FIA Touring Car Commission, ha rilasciato alla stampa in merito: “In questi tempi senza precedenti, i cambiamenti del calendario sono qualcosa per cui siamo preparati. Visti i cambiamenti della situazione è necessario effettuare dei cambiamenti tempestivi. Eurosport Events ha quindi messo in atto un fitto programma di eventi per completare la stagione, dando anche a tre nuovi paesi l’opportunità di ospitare per la prima volta il WTCR”.

Gow ha continuato dicendo: “Le aggiunte al calendario sono luoghi nuovi per il WTCR, ognuno con le sue caratteristiche uniche. Ciò offre ai piloti e ai loro team una nuova sfida ed offre ai fan qualcosa di inedito. Siamo pronti per un’affascinante seconda parte della stagione”.

WTCR 2021, Macau: appuntamento al 2022…

Per il secondo anno consecutivo l’evento di Macau non sarà internazionale. Il FIA WTCR rinuncia alla finale, una decisione che segue l’annullamento della FIA GT World Cup e della F3 World Cup. 

Le due importanti manifestazioni erano state confermate insieme alla tappa del Mondiale lo scorso luglio. I continui cambi legati all’emergenza sanitaria hanno modificato i piani degli organizzatori che non hanno potuto fare altro che cancellare l’evento. Appuntamento al 2022…si spera

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.