Adria

Dopo una piccola modifica del FIA World Endurance Championship, anche il FIA World Touring Car Cup (WTCR) cambia i proprio piani per il 2021. Il Mondiale turismo inaugurerà la propria stagione dal Nürburgring Nordschleife, tappa che rimpiazza l’opening round di Budapest.
L’appuntamento magiaro slitta in estate dopo la tappa italiana di Adria. La rinnovata pista veneta rientra in calendario dopo aver dovuto cedere il final round 2020 a favore del tracciato spagnolo di Aragon.

Il Motorland che sorge in Aragona conferma la propria presenza nei piani del WTCR insieme alla competizione dello Slovakiaring e della manifestazione cittadina di Vila Real (Portogallo). Al momento non ci sono ulteriori novità sulle tre prove asiatiche in Corea del Sud (Inje), a Macau ed in Cina. Ricordiamo che queste tre competizioni, insieme all’evento di Sepang, furono tolte dal calendario 2020 in seguito all’emergenza sanitaria.

Xavier Gavory, direttore del FIA WTCR, ha rilasciato alla stampa: “In seguito alle numerose restrizioni sui viaggio, il programma del WTCR per il 2021 è limitato per ora ad otto eventi. Ritardare l’inizio della stagione a giugno è il passo più sensato da compiere per salvaguardare il calendario e di tutti i nostri clienti”.

Adria torna nel WTCR 2021

Dopo un’importante ristrutturazione della pista, Adria torna ad ospitare un campionato del mondo nel primo week-end di agosto. L’impianto veneto ospiterà per la prima volta il WTCR che mancava dal Bel Paese dal round di Monza del 2017.

Dopo aver perso all’ultimo il championship decider del 2020, il rinnovato tracciato italiano sarà il teatro della quarta delle otto prove previste. Ricordiamo infatti il nuovissimo disegno della pista rodigina che raggiunge una lunghezza di circa 3 chilometri ed 800 metri.

Mario Altoè, direttore dell’autodromo di Adria, a tal proposito ha dichiarato ai nostri microfoni: “Siamo molto felici di poter ospitare un evento di rilievo internazionale come il Mondiale Turismo. La gara era già in programma lo scorso anno, ma sfortunatamente i ritardi scaturiti dalla pandemia hanno causato il rallentamento dei lavori di allungamento del tracciato, rendendo necessario il rinvio della manifestazione. Saremo pronti con il nuovo layout e l’evento sarà sicuramente spettacolare”.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.