Credits: Bonora Agency

Il weekend di gare a Misano della WSSP si chiude con la vittoria di Dominique Aegerter in Gara 2 che dimostra ancora una volta la sua superiorità con la Yamaha. In seconda posizione Lorenzo Baldassarri che ha fatto una gara eccezionale in lotta con lo svizzero fino all’ultimo giro. Terzo Nicolò Bulega che ripete il suo risultato di ieri in Gara 1.

LOTTA TRA AEGERTER E BALDASSARRI FINO ALL’ULTIMO

Lorenzo Baldassarri prendeva subito la testa della gara poche curve dopo la partenza. Il suo diretto rivale Dominique Aegerter era però impegnato nella lotta con Yari Montella per la seconda posizione. Una volta che lo svizzero compie l’attacco definitivo su Montella, va subito a prendere Balda in testa.

La lotta per la vittoria coinvolge Lorenzo Baldassarri e Dominique Aegerter: gli unici che  dimostrano di avere un passo superiore. I due approfittano della battaglia nel gruppo di inseguitori per prendere qualche metro di vantaggio.

Aegerter aspetta qualche giro per studiare Baldassarri così da compiere l’attacco nel momento giusto. Lo svizzero prova il sorpasso in diverse occasioni, ma Balda non vuole rendergli la gara facile e risponde colpo su colpo. In una lotta così serrata, l’unica possibilità di vincere per entrambi era aspettare l’errore dell’altro.

E così, nel penultimo giro, Aegerter approfitta di una piccola sbavatura di Baldassarri per mettersi in testa e vincere per la settima volta consecutiva in questa stagione WSSP. Lorenzo Baldassarri, che non riesce a riprendersi dopo il sorpasso, chiude in seconda posizione.

Il podio lo completa Nicolò Bulega con la Ducati Panigale V2. L’italiano aveva fatto un’ottima partenza collocandosi subito in testa al gruppo, ma un errore nella zona Rio lo fa andare lungo e retrocede fino alla settima posizione. Bulega compie una rimonta con un passo gara molto vicino a quello di testa e lotta con le unghie e con i denti fino a prendersi il terzo gradino del podio.

SETTE ITALIANI NEI PRIMI DIECI

In quarta posizione chiude Stefano Manzi con la Triumph. L’italiano scattava in nona posizione e dopo una rimonta degna di nota è riuscito a chiudere la sua migliore gara della stagione in WSSP. Quinto Can Öncü che ha faticato per ottenere la posizione dopo una lunga battaglia con Montella, Manzi e Caricasulo. Quest’ultimo ha chiuso in sesta posizione, salvando un weekend che era iniziato con il ritiro in Gara 1 a causa di un problema tecnico.

Yari Montella con la Kawasaki del Puccetti Racing è settimo. L’italiano era partito molto bene ed è stato in zona podio per diversi giri per poi perdersi nella lotta con i piloti che lo precedono.

Il debuttante Mattia Casadei, che sostituisce il finlandese Niki Tuuli in sella alla MV Agusta F3 800 RR, replica il suo risultato di ieri e chiude in ottava posizione. Nono Jules Cluzel e decimo Raffaele De Rosa.

Credits: sito web WorldSBK

Victoria Ortega Cabrera

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.