Prima dello start dei test invernali 2017 della Superbike, sono stati tolti i veli al nuovo team Milwaukee Aprilia di Eugene Laverty (cavallo di ritorno dalla MotoGP) e Lorenzo Savadori. Piloti poi subito in pista per i primi giri con la nuova livrea del team di riferimento della Casa di Noale per le derivate di serie. Anticipo di 2017 per la squadra inglese, che si prende in dote le Aprilia RSV4RFs ufficiali per la caccia al titolo che manca alla Casa di Noale dal 2014 (vinto da Sylvain Guintoli).

Aspettando i big (Ducati e Kawasaki), la prima squadra a svelare la livrea per la stagione 2017 è il team Milwaukee Aprilia. La squadra inglese lascia le BMW S1000RR gestite nello scorso campionato ed abbraccia le RSV4RF in versione 2017, affidandole al cavallo di ritorno dalla MotoGP Eugene Laverty (con tanto di “Eugenio” come nickname apparso sulla tuta) ed il confermatissimo Lorenzo Savadori, quest’ultimo atteso alla conferma dopo la buonissima stagione di debutto in Superbike con il team Ioda.

I veli alle moto sono stati tolti alle 9.30 di mattina nella pit lane del tracciato andaluso di Jerez de la Frontera, scenario dei primi test invernali 2017 della Superbike, prima del passaggio a Portimao nel fine settimana. Livrea della moto che rispecchia quella ammirata sulle BMW S1000RR di Brookes ed Abraham nella stagione 2016, con il rosso come colore dominante sia della moto che delle tute dei piloti, personalizzate a dovere secondo lo stile di Eugene e Lorenzo.

Il nord-irlandese ritorna in Superbike fortemente voluto da Aprilia (dopo aver sfiorato il titolo 2013 proprio con la Casa di Noale), mentre il romagnolo è un pupillo di Aprilia (campione Stock 1000 nel 2015, rookie lo scorso anno con il team Ioda). Il team diretto da Shaun Muir ha tutte le premesse per fare bene nel campionato che partirà a fine febbraio da Phillip Island.

Queste le parole di Savadori, catturate dal sito ufficiale della Superbike subito dopo la presentazione: “Ho lavorato molto durante tutto l’inverno in vista di questa stagione e sono impaziente di iniziare il test. Non vedo l’ora di capire in cosa si differenzia la moto rispetto a quella precedente, dato che a novembre quando abbiamo fatto il test pioveva. Spero che il tempo rimanga bello e che ci permetta di lavorare”.

Gli fa eco Mick Shanley, team manager della squadra: “Abbiamo due moto completamente nuove, siamo andati da Aprilia la scorsa settimana e le abbiamo costruite da zero. Nel team c’è un’atmosfera molto bella, ognuno ha lavorato molto, anche i nostri ragazzi oltre a quelli della casa di Noale. Hanno fatto un lavoro eccezionale durante l’inverno con la nuova moto, quindi c’è un atteggiamento molto positivo e non vediamo l’ora di scendere in pista. Ci sono molte nuove componenti e molte cose da provare, ci saranno un po’ di differenze e noi siamo qui per questo. Abbiamo bisogno di uscire in pista e capire l’equilibrio, come punto di partenza. Spero che possiamo arrivare a Portimao questo fine settimana e fare alcuni buoni giri

Subito dopo la presentazione, le due RSV4RFs sono scese in pista per il primo dei due giorni di test sul tracciato andaluso. Ottime sensazioni sia da Eugene che da Lorenzo nel primo confronto ufficiale con gli avversari del Mondiale 2017. Per Savadori 55 giri complessivi con un best lap di 1’41”416 che lo colloca in settima posizione, Laverty deve accontentarsi dell’11° tempo con un best lap di 1’42”142 e 52 giri percorsi. I distacchi sono piuttosto pesanti (1”2 per Savadori e 1”9 per Laverty) ma non è che la prima “sgambata” del 2017. Oggi la seconda ed ultima giornata di test prima di trasferirsi a Portimao nel fine settimana, dopodichè tutto il materiale verrà spedito in Australia per i test ufficiali in vista dell’inizio del campionato.

Marco Pezzoni

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.