Nella serata australiana (e mattinata italiana) sono stati tolti i veli alla ZX-10RR di Jonathan Rea e Leon Haslam, di nuovo compagni di box dopo le avventure in Honda e la recente 8 ore di Suzuka sempre con Kawasaki. Le nuove livree scenderanno in pista lunedì e martedì per i test ufficiali prima del round 1 del Mondiale 2019, come sempre a Phillip Island.

Mentre domani toccherà finalmente al team Moriwaki Althea Honda svelare i propri colori, oggi è toccato a lei, la regina incontrastata da 5 anni a questa parte del Mondiale Superbike grazie ad un formidabile Jonathan Rea. Stiamo parlando ovviamente di Kawasaki e del team Kawasaki Racing, che ha recentemente rinnovato la collaborazione con lo sponsor spagnolo Motocard.

Con la stagione ormai alle porte, Kawasaki ha scelto l’Australia ed una location molto vicina a Phillip Island per svelare al mondo la livrea ufficiale della ZX-10RR affidata a Jonathan Rea e Leon Haslam per dare l’assalto alla quinta accoppiata titolo piloti e costruttori consecutiva. Ed il leit motiv di questa stagione dopo il #NinjaSpirit dello scorso anno è una parola giapponese, #Ganbarou, che significa dare sempre il meglio.

A condurre la presentazione chi poteva esserci se non il presentatore di Paddock Show Superbike Michael Hill? Insieme a Michael si sono alternati sul palco dapprima il General Manager del tracciato di Phillip Island, che ha voluto dare la sua personalissima preview di un nuovo Mondiale alle porte e ringraziare i presenti per far parte di questa storia. Poi è arrivato il turno di Mr Tanaka San, il General Manager di Kawasaki Australia che ha speso due parole su quanto Kawasaki Australia abbia aiutato il Kawasaki Racing Team e spiegato anche il significato della parola #Ganbarou che quest’anno compare sulle due ZX-10RR.

Dopo Mr Tanaka sono saliti sul palco Guim Roda, proprietario del team Provec che ha dato la sua preview di quello che sarà il Mondiale 2019 dal punto di vista del team spagnolo, spiegando anche che Jonathan e Leon non dovranno dormire sugli allori di quanto vinto l’anno scorso, ma dovranno dare il loro meglio perché la concorrenza è davvero agguerrita quest’anno con gli arrivi dalla MotoGP ed i rookie dalla Supersport. Biel Roda, Marketing Manager del team, ha parlato dei nuovi sponsor del team, in particolare Showa che è diventato un partner molto importante per Kawasaki Racing Team e ovviamente la rinnovata partnership con Motocard.

La novità più importante riguarda però la ZX-10RR e a parlarne sono saliti sul palco i capo tecnici dei due piloti: Marcel Duinker per Leon Haslam e Pere Riba per il  volte campione Jonathan Rea. Entrambi hanno detto che Kawasaki ha fatto un grande lavoro dal punto di vista del motore e di alcune soluzioni della ZX-10RR per essere ancora più performante, vista la sfida che li aspetta contro le nuove moto della concorrenza (soprattutto la Panigale V4R e la nuova BMW S1000RR)

Kawasaki Racing Team quest’anno si permette di schierare due campioni: il rientrante Leon Haslam, campione BSB 2018, e Jonathan Rea, 4 volte campione del mondo. Michael Hill ha chiesto ad entrambi di ricordare il GP australiano del 2015, ultimo anno di presenza da titolare del #91 in Superbike. Entrambi vincitori di gara, Jonathan gara-1 mentre Leon gara-2 sull’Aprilia del team Red Devils.

LIVREE DI MOTO E TEAM

Guim e Biel Roda, ma anche i crew chief dei due piloti hanno svelato il team apparel, diverso da quello dello scorso anno. Sparisce la banda grigia diagonale a metà maglia per un team apparel più sobrio. Total black per la maglia del team, con gli sponsor nella parte superiore e le bande verdi Kawasaki ai lati. Per quanto riguarda invece le tute dei piloti nessun cambio epocale, ma spicca la presenza dello sponsor Showa sulla gamba.

La livrea della ZX-10RR subisce invece un piccolo restyling. Sempre in bella vista sulla carena il segno della Monster ed il nome della moto; compare l’adesivo di Showa, replicato anche sul codone della moto. Il numero del pilota si sposta sulla parte inferiore della carena proprio per lasciare spazio a Showa.

Insomma, piccole modifiche estetiche, ma quelle che contano sono quelle sotto la carena per un team che da 4 anni a questa parte domina quasi in modo incontrastato la scena del Mondiale Superbike, infrangendo record su record grazie ad un imbattibile Jonathan Rea. Leon Haslam saprà stargli al passo o sarà un Sykes-2 visto negli ultimi anni? Lo scopriremo dai test di lunedì e poi nel weekend di gara…

Marco Pezzoni – @marcopezz2387

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.