WSBK 2021 Aragon All picture 1
Il paddock del WSBK pronto per lanciarsi nel primo round, ad Aragon

Il WSBK 2021 apre la sua stagione da Aragon, con Jonathan Rea e la nuova Kawasaki ancora a fare da lepre. Il campionissimo delle derivate dalla serie punta alla sua centesima vittoria proprio in Spagna, ma le Ducati di Rinaldi e Redding non hanno intenzione di permetterlo senza combattere. BMW e Honda si infileranno nel pacchetto?

UNA STAGIONE STREPITOSA

Il ritorno del WSBK nel 2021 parte da Aragon, cosa totalmente nuova, e da Jonathan Rea, cosa alla quale invece siamo abituati. Sono lui e la nuova Kawasaki la coppia da battere, o quantomeno da infastidire visto che nei test è stato chiaro che arrivare davanti al “Cannibale” sarà un’ardua impresa. Jonathan punta inoltre alla sua centesima vittoria nel mondiale delle derivate di serie, ed è molto facile che la ottenga proprio in terra spagnola.

NUOVA BMW, HONDA CON CAMIER

A rispondere agli attacchi della verdona di Akashi ci saranno ovviamente Ducati e Yamaha, che rispetto all’anno scorso apportano modifiche ai cerchi (per la rossa di Borgo Panigale) e all’aerodinamica (per la blu di Iwata). Ma c’è grande aspettativa anche per la nuovissima BMW M1000RR, con Michael VD Mark alla guida, e per la Honda che ha scelto Leon Camier (ex pilota proprio della casa alata) come team manager della formazione ufficiale.

GIRI MOTORE

È stata diramata la lista dei giri motore consentiti per quanto riguarda le moto dello schieramento, che vede il seguente ordine:

  • Aprilia 14700
  • BMW 2019 (K67) 14900
  • BMW 2021 (M) (K66) 15500
  • Ducati V2 12400
  • Ducati V4 16100
  • Honda (SC77) 15050
  • Honda (SC82) 15600
  • Kawasaki 2019 14600
  • Kawasaki (RR) 2021 14600
  • MV Agusta 14950
  • Suzuki 14900
  • Yamaha 14950

Interessante notare come alla Kawasaki non siano stati concessi giri ulteriori rispetto al modello 2020, ma la risposta è stata che il nuovo modello è considerato un aggiornamento di quello vecchio e non una nuova versione. Restano omologate alcuni vecchi esemplari di moto, ma principalmente solo BMW ha avuto una vera e propria news in tema di RPM.

SUPERSPORT E 300

La classe di mezzo è rimasta sostanzialmente una lotta a due tra Kawasaki e Yamaha, con due sole MV Agusta a fare colore in un mare verde-blu. Questo ovviamente anche in vista dei cambi che avverranno nel 2022, con il quasi certo passaggio ad un regolamento più ampio che preveda l’ingresso delle versioni 800CC (959 per le bicilinidriche come la Ducati) nel campionato stesso. Con il passaggio di Mahias e Locatelli in top class, sarà una battaglia aperta con Aegerter ed un rientrante Caricasulo a fare la parte degli apripista. Per la 300 solito caos di iscritti, ben 42, e binomio Kawasaki Yamaha con una unica KTM ad intromettersi. Riuscirà Ana Carrasco a bissare il titolo?

WSBK 2021 ARAGON ROUND, GLI ORARI IN TV

SKY

Venerdì 21 maggio

10.30-11.15: FP1 WorldSBK

15.00-15.45: FP2 WorldSBK

Sabato 22 maggio

09.45-10.05: Superpole WorldSSP300

10.25-10.45: Superpole WorldSSP

11.10-11.25: Superpole WorldSBK

12.45: Gara1 WorldSSP300

14.00: Gara 1WorldSBK

15.15: Gara1 WorldSSP

Domenica 23 maggio

11.00: Superpole Race WorldSBK

12.30: Gara2 WorldSSP

14.00: Gara2 WorldSBK

15.15: Gara2 WorldSSP300

TV8 (differita)

Sabato 22 maggio

14.00: Gara1 WorldSBK

Domenica 23 maggio

13.00: Superspole Race WorldSBK

14.00: Gara2 WorldSBK

Leggi anche: WORLDSSP | IL CANTO DEL CIGNO DELLE 600 SENZA UN PADRONE

Alex Dibisceglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.