Jaime Alguersuari sr., ex-pilota attualmente a capo del campionato World Series Formula V8 3.5, passa al contrattacco in merito alle false voci relative alla mancata disputa del campionato 2017. Lo spagnolo ha infatti inviato una missiva a Bruno Michel, gestore di GP2 e GP3 Series, nonché ai team manager delle due serie cadette. Come riportato per primo dal sito britannico Autosport.com, Alguersuari ha accusato Michel di aver esercitato pressioni sui vari team affinchè rivolgessero le proprie attenzioni ai campionati da quest'ultimo gestiti anzichè alla serie organizzata da RPM-MKTG.

L’intera questione è sorta in seguito al richiamo della FIA volto a ridurre i costi di Formula V8 3.5, GP2, GP3 e FIA F3. Ma ecco il contenuto della lettera firmata da Alguersuari, riportata da Autosport.com: “Negli ultimi mesi, molte persone legate a lei e ai vostri affari hanno divulgato alle nostre squadre, ai nostri team manager e ai nostri piloti la notizia che la World Series F. V8 3.5 non si sarebbe disputata nella stagione 2017. Sono un uomo fortemente legato alla mia fede e ai codici morali, e credo soprattutto nei valori dello sport, nel senso di onore ed integrità. La prego onestamente di consentirmi di esprimere il mio profondo rispetto e la mia ammirazione per il duro lavoro e la dedizione mostrata verso le categorie che rappresenta: la GP2 e la GP3. Sono convinto che lei provi lo stesso per il mio ruolo nella World Series. Per questa ragione, vorrei sottolineare – all’esemplare uomo d’affari che lei è nonché alle persone a cui è indirizzata questa lettera, che nessuno, ripeto, nessuno scollegato a RPM/MKTG e/o a Dentsu Aegis Network ha il diritto di affermare verso terzi qualsiasi commento inerente il presente e il futuro della World Series Formula V8 3.5.

Per riassumere, vorrei che l’informazione racchiusa in questa lettera possa rappresentare un avvertimento legale ad ogni persona o organizzazione interessata a fare commenti con intenzione diffamatoria o intenzionata a far circolare voci false e maligne riguardanti il presente e il futuro della World Series Formula V8 3.5. RPM-MKTG non permetterà tale comportamento e saranno presi tutti i provvedimenti legali necessari per preservare i diritti legittimi.”

Una presa di posizione decisa, quella del patron della serie, impegnato nel rilancio di un campionato che nel 2017 sarà partner del FIA WEC in sei dei nove appuntamenti in programma, con tappe extra-europee previste a Austin, Città del Messico e Bahrain.

Intanto, per quanto riguarda il mercato piloti, nelle ultime ore è stata ufficializzata la line-up Lotus: la scuderia di Praga schiererà l’esperto austriaco Renè Binder, il quale ha disputato già lo scorso anno la stagione con il medesimo team chiudendo l’anno al settimo posto, e Pietro Fittipaldi, che si accasa alla compagine ceca dopo i positivi test svolti con quest’ultima. Il pilota brasiliano, nipote del celebre Emerson, aveva anch’egli già disputato lo scorso anno la stagione in Formula V8, ma a bordo della vettura del team Fortec Motorsport. Il sudamericano ha chiuso la stagione d’esordio in decima piazza.

Giulia Scalerandi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.