Il circuito di Jerez de la Frontera ha ospitato la prima delle due giornate di test collettivi della World Series Formula V8 3.5. A svettare nella mattinata, su una pista che andava asciugandosi dopo la pioggia caduta nella notte, è stato il nostro Damiano Fioravanti a bordo della vettura del Barone Rampante. Il rookie romano infatti, con il crono di 1:26.828, è stato capace di far segnare il giro più rapido della giornata. Nel pomeriggio invece ad imporsi è stato l'esperto israeliano Roy Nissany su RP Motorsport, il quale ha fermato il cronometro sull'1:28.086.

Entrando nel dettaglio, la sessione mattutina si è aperta con il miglior tempo da parte del russo Egor Orudzhev (1:28.485). Poco dopo è stata interrotta a causa dello stop di Konstantin Tereschenko (Teo Martin) tra la curva 6 e la curva numero 7. A sessione riavviata, Matevos Isaakyan è stato penalizzato per non aver rispettato le procedure della bandiera rossa. Il messicano Alfonso Celis Jr (Fortec) è dunque balzato al comando, fermando il cronometro sull’1:27.297, mentre il russo Orudzhev rientrava in pit-lane per montare le gomme nuove.

Nel momento in cui i piloti del team RP Motorsport rientravano in pista, Isaakyan faceva segnare il tempo di 1:27.070, diventando così il nuovo leader della sessione. Damiano Fioravanti faceva dunque segnare il giro record, prima che Giuseppe Cipriani interrompesse la sessione. Orudzhev dunque usciva di pista alla curva numero 5 e la sessione si stoppava nuovamente. Damiano Fioravanti rimaneva leader fino al termine della sessione con il crono di 1:26.828. Dietro di lui si posizionavano Pietro Fittipaldi (Lotus), Isaakyan, Orudzhev, Celis Jr, Binder, Yu Kanamaru, Menchaca, Nissany, Tereschenko, Mason e Cipriani.

Dopo una prima parte del secondo turno interrotta solo dal testacoda di Kanamaru alla curva 3, a metà sessione Orudzhev si trovava al comando (1:29.396), seguito da Tereschenko e Fittipaldi. Poco dopo il brasiliano della Lotus Fittipaldi balzava al comando seguito da Menchaca e Orudzhev. Tereschenko usciva di pista all’altezza della curva 5, infine Roy Nissany saliva al vertice della classifica, mentre Mason causava una bandiera rossa nel finale. Si confermava leader Roy Nissany con il crono di 1:28.086. L’israeliano precedeva Binder, Fioravanti, Fittipaldi, Menchaca, Mason, Isaakyan, Celis, Orudzhev, Tereschenko, Cipriani e Kanamaru.

Ecco le parole, ai nostri microfoni, di Damiano Fioravanti (Barone Rampante) a fine giornata:

D: Miglior tempo al mattino, terzo tempo nel pomeriggio. Il tuo apprendistato sta procedendo nei migliori dei modi.

R: Si, quest’oggi è andata meglio rispetto ai test di Alcaniz, dove ho avuto qualche problema al primo giorno poichè non conoscevo la pista ed altri fattori. E’ andata abbastanza bene, sono molto contento del risultato ottenuto. Spero che domani si possa ripetere anche perchè la vettura va bene e io sono abbastanza in forma.

D: Com’è il tuo feeling con la vettura? Dalla Formula 3 un bel salto, sotto tutti i punti di vista…

R: Rispetto alla F3 è un po’ diversa nello stile di guida. Qui ci sono molti più cavalli, anche i freni in carbonio sono un po’ difficili da gestire, però mi sto trovando abbastanza bene per essere al quinto giorno di test con questa macchina.

Ecco anche le parole del leader della sessione pomeridiana Roy Nissany (RP Motorsport) che ci ha raccontato la propria giornata di test:

D: Prima posizione nel pomeriggio. Come ti senti dopo questo primo giorno?

R: Bene, dal Motorland abbiamo avuto una buona prestazione. E’ stato un buon primo test con la vettura ed ora continuiamo su questa strada. Nella mattinata abbiamo avuto problemi con i freni, che abbiamo risolto nel pomeriggio. Abbiamo fatto un buon tempo grazie alle gomme nuove, e sfortunatamente nessuno ha girato con le gomme nuove dopo la bandiera rossa, quindi non abbiamo potuto mostrare il vero potenziale.

D: Come ti senti prima dell’inizio della stagione?

R: Molto bene, in questo primo giorno siamo andati bene, lo stesso per il precedente test. Sono molto sicuro e mi sento molto bene col team e non vedo l’ora che arrivi Silverstone!

Giulia Scalerandi (interviste a cura di Marco Privitera da Jerez) 

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.