Safari Rally Kenya
Foto. Toyota GR Racing Rally

Tutto è pronto in Kenya per l’edizione 2022 del Safari Rally. Manca sempre meno dal sesto appuntamento stagionale, il terzo consecutivo sulla terra dopo le emozioni che abbiamo vissuto in Sardegna ed in Portogallo. Kalle Rovanpera resta in cima alla graduatoria generale alla vigila di un fine settimana che si prospetta oltremodo interessante.

Rovanpera per un nuovo allungo, Hyundai per un bis

Kalle Rovanpera è il padrone della stagione. In Sardegna il finnico non ha brillato, ma ha saputo conquistare dei punti importantissimi nell’economia del WRC 2022. Il 21enne vanta al momento 55 lunghezze su Thierry Neuville e 58 su Ott Tanak, a segno con Hyundai in Italia.

Il belga e l’estone sono due osservati speciali per la competizione che ci apprestiamo a vivere insieme al gallese Elfyn Evans che quest’anno non riesce a brillare come accaduto nelle ultime due stagioni.

Un nuovo problema tecnico ha rallentato la Yaris #33 nell’ultimo round disputato, una situazione che complica la situazione nella lotta per il Mondiale. Ricordiamo infatti che il vice-campione del mondo è solamente sesto con quasi 100 punti dal teammate che per ora non ha sbagliato un colpo.

In scena rivedremo per Hyundai lo scandinavo Oliver Solberg, sostituito nelle ultime due tappe dallo spagnolo Dani Sordo. Per Ford (M-Sport) ritroveremo, invece, il britannico  Gus Greensmith ed il francese Adrien Fourmaux. Peccato non rivedere il transalpino Pierre-Louis Loubet, molto competitivo in Sardegna.

Safari Rally Kenya: Ogier e Loeb attesi in Africa per il terzo atto di una sfida senza fine

Per la terza volta in questa stagione rivedremo in azione Sébastien Ogier e Sébastien Loeb, rispettivamente con Toyota e Ford (M-Sport). I due sono ovviamente da tenere in considerazione nell’impegnativo appuntamento africano che non ha eguali con il resto del Mondiale.

Entrambi hanno faticato in Portogallo per dei distinti problemi, la gara che vivremo a partire giovedì sarà un mondo completamente differente in cui l’esperienza potrebbe giocare un ruolo fondamentale.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.