WRC Rally Estonia

Sebastien Ogier cerca di allungare in classifica in occasione del Rally dell’Estonia, settima prova del FIA WRC 2021. Lo spettacolo è assicurato in quello che sarà il quarto appuntamento consecutivo sulla terra dopo Portogallo, Italia e Kenya.

Rally Estonia: Ogier prova a scappare, occhi puntati su Tanak

Ogier e le Toyota è il binomio da battere in Estonia dopo due prestazioni praticamente perfette. Il #1 del gruppo torna in Europa con 133 punti contro i 99 del gallese Elfyn Evans, out in Africa dopo solo tre speciali per un cedimento dovuto ad un incidente

In Estonia ci attendiamo molto dalle Hyundai. Occhi puntati su Ott Tanak, padrone di casa che ha conquistato tutti gli eventi disputati dal 2018 ad oggi. L’estone si colloca al momento al quarto posto della graduatoria con un successo all’attivo nell’appuntamento Artico in Lapponia.

Hyundai insegue la seconda gioia, ma non sarà semplice

Hyundai si è mostrata in grado di conquistare tutti i Rally dal Portogallo ad oggi. Il fine settimana che ci apprestiamo a vivere potrebbe regalare delle soddisfazioni al marchio coreano che per un motivo o per l’altro non riesce ad arrivare al traguardo. Diversi cedimenti hanno condizionato le i20 che al momento pagano dazio nel Mondiale contro Ogier ed Evans.

Oltre al già citato Tanak attenzione al belga Thierry Neuville che deve prendersi un’importante rivincita dopo aver perso nell’ultimo giorno il Safari in Kenya. Non ci sarà questo fine settimana lo spagnolo Daniel Sordo, rimpiazzato per l’occasione dall’irlandese Craig Breen. 

Rally Estonia: Rovanpera a caccia di rivincita insieme alle Ford

Kalle Rovanpera cerca una rivincita dopo una nuova prestazione negativa in Kenya La giovane stella finnica di Toyota ha iniziato nel miglior modi la stagione prima di perdersi dalla Croazia.

Il 20enne nativo di Jyväskylä è stato superato in campionato anche dal giapponese Takamoto Katsuta. Quest’ultimo ha sfiorato il primo acuto in carriera in Africa e si appresta a confermarsi in Estonia dopo tre eventi in cui puntualmente si colloca nella Top5.

Ford appare ancora arretrata rispetto ai giapponesi. M-Sport ritrova il finnico Teemu Suninen ed il britannico Gus Greensmith che, lo ricordiamo, gareggerà in tutti gli eventi. Quest’ultimo ed il francese Adrien Fourmaux hanno conquistato una preziosa Top5 che da morale in un campionato abbastanza disastroso.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.