Il pilota Hyundai Thierry Neuville trova il primo successo stagionale nel rally Italia Sardegna, al termine di un bel duello con Jari-Matti Latvala. Alle loro spalle il campione in carica Sebastien Ogier che, grazie a questo piazzamento sul podio, allunga ancora in classifica generale. Non era iniziata nel migliore dei modi la stagione per il pilota belga, con soltanto due arrivi a punti prima dell’evento italiano. In Sardegna però ha trovato il primo trionfo del 2016, il secondo per Hyundai dopo la vittoria di Paddon in Portogallo.

Neuville, in coppia con il connazionale Nicolas Gilsoul, ha conquistato la testa del rally nel pomeriggio di venerdì, per poi non schiodarsi più dalla prima posizione. Il ritmo tenuto gli ha permesso di incrementare il proprio vantaggio in maniera costante, con un dominio bello e buono: 9 speciali vinte sulle 19 in programma, quasi 25 secondi di vantaggio sul secondo classificato, oltre un minuto e trenta secondi sul terzo.

Jari-Matti Latvala è stato l’unico a cercare di arginare il dominio del pilota belga. Il finlandese della Volkswagen aveva una posizione di partenza simile a quella di Neuville, questo lo ha aiutato a tenere il passo del vincitore. Il pilota della Polo R WRC, però, ha resistito solamente fino alla mattinata di sabato per poi alzare bandiera bianca e perdere terreno dal leader.

Sul gradino più basso del podio troviamo il campione del mondo in carica Sebastien Ogier. Il francese sapeva che questo evento lo vedeva sfavorito, visto che partire davanti era un grosso handicap. Handicap che però il talento transalpino inizia ad accusare sempre più spesso, visto che sono quattro ora gli eventi che lo vedono a diguno di successi: Messico, Argentina, Portogallo e, appunto, Italia.

Nonostante questo “mal di vittoria”, Ogier prosegue la sua cavalcata verso il quarto titolo consecutivo, allungando in classifica piloti sul compagno di squadra Mikkelsen, oggi non arrivato a punti per un incidente ieri e quindi scavalcato da Sordo che ha chiuso quarto. Stessa sorte è toccata agli altri inseguitori: Paddon è stato costretto al ritiro venerdì, mentre Ostberg ha avuto problemi al motore della sua Fiesta.

Questo susseguirsi di eventi, insieme alla vittoria nella Power Stage, hanno consentito a Seb di portare il proprio vantaggio sul primo inseguitore a 64 punti.

Si è rivisto anche il nostro Lorenzo Bertelli: l’italiano non aveva preso parte al Rally del Portogallo per un infortunio. Il rientro per Bertelli però non è stato di certo dei più fortunati: il pilota del team M-Sport è infatti rimasto vittima di un incidente nella PS12. Nessuna grave conseguenza comunque.

Il prossimo appuntamento con il Mondiale Rally è per il 30 giugno, quando il circus si sposterà in Polonia.

 

Classifica finale Rally Italia Sardegna

  1. Thierry Neuville, Hyundai i20 WRC, 3.35’25″8
  2. Jari-Matti Latvala, Volkswagen Polo R WRC, +24″8
  3. Sebastien Ogier, Volkswagen Polo R WRC, +1’37″8
  4. Daniel Sordo, Hyundai i20 WRC, +2’54″0
  5. Ott Tanak, Ford Fiesta RS WRC, +5’26″4
  6. Eric Camili, Ford Fiesta RS WRC, +5’59″8
  7. Henning Solberg, Ford Fiesta RS WRC, +6’22″2
  8. Teemu Suninen, Skoda Fabia R5, +8’57″4
  9. Jan Kopecky, Skoda Fabia R5, +9’47″0
  10. Karl Kruuda, Skoda Fabia R5, +13’28″5

Alessandro Gazzoni

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.