Credits: sito web WorldSBK
Credits: sito web WorldSBK

La Gara 2 della WorldSSP all’Autodrom Most si è conclusa in anticipo per una bandiera rossa dovuta alle condizioni dell’asfalto. Lorenzo Baldassarri firma una nuova vittoria e replica il successo di ieri in assenza di Dominique Aegerter, sospeso ore prima dell’inizio della gara. Il podio lo completano Nicolò Bulega in seconda posizione seguito da Stefano Manzi terzo.

ASSENZA DI AEGERTER CON POLEMICA

Gara 2 è iniziata con l’assenza del dominatore e leader della categoria, Dominique Aegerter. Inizialmente, era stato dichiarato unfit per una commozione cerebrale causata da un incidente in Gara 1. Dopo ulteriori accertamenti medici, è stato dichiarato idoneo per prendere parte alla gara.

A poche ore dall’inizio della gara però la situazione è cambiata: lo svizzero è stato sospeso per comportamento antisportivo in Gara 1 e non potrà quindi partecipare a Gara 2. Aegerter ha dichiarato di aver simulato di essersi fatto male, così da forzare l’interruzione della gara per bandiera rossa.

PODIO TUTTO ALL’ITALIANA

La testa della gara è stata dominata dalla coppia Lorenzo BaldassarriNicolò Bulega che si studiavano da vicino e si scambiavano la prima posizione. A quattro giri dalla fine, con Baldassarri in testa seguito da Bulega, viene mostrata la bandiera rossa per le condizioni della pista che fino a quel momento avevano causato diverse cadute. Tra queste anche quella di Hannes Soomer dove la moto è rimasta in mezzo al rettilineo di partenza, in una zona pericolosa. La vittoria è quindi per Lorenzo Baldassarri per la seconda volta in questo weekend. Questa vittoria apre la lotta per il campionato: Balda è a 14 punti da Aegerter.

Secondo Nicolò Bulega che ha firmato una gara matura e precisa lottando con un esperto Balda. Il podio lo completa Stefano Manzi, con una gara spettacolare in rimonta dal fondo del gruppo. Con una velocità disarmante, l’italiano si è conquistato la terza posizione sorpasso dopo sorpasso chiudendo un weekend da ricordare con anche una seconda posizione in Gara 1.

UNA TOP FIVE BATTAGLIATA FINO ALL’ULTIMO

Can Öncü ha difeso la terza posizione per la maggior parte della gara, ma negli ultimi giri l’ha persa di fronte ad un veloce Manzi. Il turco ha chiuso in quarta posizione ed è riuscito a salvare un weekend che era iniziato con un polemico incidente in Gara 1. In quinta posizione, Bahattin Sofuoglu che sembra di essere rinato in questo tracciato. Da segnalare anche la sesta posizione di Federico Caricasulo del Team Althea Racing. L’italiano è stato nelle posizioni di podio durante i primi giri della gara ma è andato lungo in curva 6, obbligandolo a lottare per le posizioni dietro.

Credits: live timing WorldSBK

Victoria Ortega Cabrera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.