Credits: WorldSBK Website | Lorenzo Baldassarri

Lorenzo Baldassarri riprende da dove aveva lasciato: dopo aver vinto entrambe le prove a Most, il pilota Yamaha si aggiudica anche Gara 1 del WorldSSP a Magny-Cours. Il #7 di EvanBros, che precede sul podio Glenn van Straalen e Dominique Aegerter, si trova ora a soli cinque punti dallo svizzero in classifica.

GARA INTERROTTA PER BANDIERA ROSSA

Le emozioni del WorldSSP a Magny-Cours sono finite prima del previsto. La gara è stata interrotta da una bandiera rossa nel corso del 12° giro sui 19 previsti. Bahattin Sofuoğlu, pilota MV Agusta, è stato centrato in maniera violenta da Kyle Smith in curva 5. Il pilota inglese si è appoggiato sull’incolpevole turco dopo una staccata quantomeno azzardata. Il nipote del leggendario Kenan Sofuoğlu ha accusato il colpo ed ha ricevuto il soccorso da parte dei medici a bordo pista, costringendo la Direzione Gara a chiudere in maniera anticipata la corsa.

ALTRO CAPOLAVORO DI BALDASSARRI

Lorenzo Baldassarri è in un momento di grazia ed ora la rincorsa al mondiale è più che mai possibile. Nelle prime fasi il pilota di EvanBros ha subito la velocità del connazionale Federico Caricasulo, salvo poi prendere la leadership nonostante la lotta con Can Öncü (4° in classifica, ndr). “Balda” è riuscito a contenere il ritorno sia di van Straalen che di Aegerter, che ha fatto il giro veloce della corsa proprio qualche attimo prima dell’interruzione della corsa.

AEGERTER SI SVEGLIA TARDI, SOFRTUNA NERA PER CARICASULO

Dominique Aegerter ha affrontato un weekend difficile fino alla prima parte di Gara 1. Il campione in carica WorldSSP a Magny-Cours è rimasto intruppato nel gruppone nei primi giri, staccandosi dagli avversari quando ormai era lontano dalla coppia di testa. Solo nella seconda metà gara il #77 ha mostrato il suo vero passo, ricucendo il distacco dalla Yamaha dell’olandese con un incredibile giro veloce sotto il muro del 1:41. Purtroppo, la bandiera rossa ha rovinato i piani dello svizzero, che si deve accontentare del 3° posto.

Continua la sfortuna di Federico Caricasulo, il poleman WorldSSP a Magny-Cours. Il pilota Althea Racing è partito in testa e sembrava essere il più veloce in pista, fino alla rottura meccanica del 6° giro, che termina anzitempo la gara del pilota Ducati. Caricasulo non è di certo nuovo ai ritiri in questo 2022, dato che questo è il suo 5° della stagione. Il ritiro del #64 ha spalancato la porta alla fuga di Baldassarri.

MALE DUCATI, BENE GLI ITALIANI

Ad uscire come sconfitta da Gara 1 in Francia è senza dubbio Ducati. La moto di Borgo Panigale ha faticato molto a Magny-Cours, ad eccezione proprio di Caricasulo. Infatti, in Gara 1 si conta una sola V2: è Oliver Bayliss, che agguanta una fantastica 9^ posizione. L’altra moto italiana presente in griglia, la MV Agusta, festeggia l’ottimo 6° posto di Niki Tuuli.

Molto bene gli italiani che, oltre a Baldassarri, contano altri quattro piloti in zona punti. Yari Montella ha chiuso in 5^ posizione dopo un’ottima rimonta partendo dalla 14^ casella in griglia. Nicolò Bulega chiude 11° dopo una gara in salita, dietro Raffaele De Rosa (12°) e Leonardo Taccini, che chiude 14°.

WORLDSSP | I RISULTATI DI GARA 1 A MAGNY-COURS

Credits: WorldSBK Website

Valentino Aggio

Leggi anche: WORLDSBK | MAGNY-COURS, GARA 1: REA E TOPRAK A TERRA, BAUTISTA RINGRAZIA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.