Credits: worldsbk.com

Clamorosa gara a Magny-Cours con Rea e Razgatlioglu che cadono nei primi giri lasciando ad Alvaro Bautista la ventiquattresima vittoria nel WorldSBK. Lo spagnolo di Ducati allunga così in classifica iridata portandosi alle sue spalle Scott Redding ancora competitivo dopo i podi conquistati a Donington Park e Most. Completa il podio Axel Bassani con la Ducati del team Motocorsa.

STRADA SPIANATA PER ALVARO

Una gara incredibile con Alvaro Bautista che grazie agli errori di Jonathan Rea prima e Toprak Razgatlioglu poi conquista la vittoria a Magny-Cours. La gara si apre con la scivolata del sei volte campione del mondo WorldSBK Jonathan Rea. Il nord irlandese al termine del primo passaggio scivola nell’ultimo cambio di direzione che porta proprio sul traguardo. Con Toprak Razgatlioglu che poteva gestire il margine creato dalla caduta di Rea, il turco sbaglia, probabilmente per un problema al comando del gas e finisce a lungo. Il campione del mondo WorldSBK in carica appoggia a terra la moto nella via di fuga riuscendo a ripartire dal fondo della griglia senza troppi danni alla moto. A questo punto chi ha un regalo da scartare è Alvaro Bautista. Lo spagnolo di Ducati si prende il tempo di gestire l’ottimo Scott Redding e dopo aver preso il comando vince la sua ottava gara stagionale.

Scott Redding prova a resistere allo spagnolo ma nel finale deve guardarsi le spalle dal rientro prima di Michael Rinaldi e poi di Axel Bassani. Proprio il pilota di Feltre alla fine è quello a salire sul terzo gradino del podio con la Panigale V4R del team Motocorsa. Per il pilota veneto è il primo podio conquistato in una gara asciutta dopo il primo podio assoluto del 2021 di Barcellona. Quarta piazza per Alex Lowes davanti ad un rinato Garrett Gerloff prossimo al passaggio in BMW la prossima stagione. Chiude sesto con un grandissimo rammarico Michael Ruben Rinaldi, l’italiano del team Aruba.it Racing era lanciato verso il podio quando a pochi passaggi dal termine ha commesso un errore in curva uno. L’errore l’ha portato lungo in ghiaia ed una volta rientrato in decima posizione è risalito fino alla P6.

TOPRAK RIMONTA FOLLE

Settima posizione per Andrea Locatelli, il bergamasco non è riuscito a trovare velocità in questo sabato. Per lui 20″ di ritardo da Bautista che non può lasciarlo soddisfatto. Nel finale è riuscito a superare Iker Lecuona che negli ultimi giri è andato in difficoltà venendo passato dal “Loca” e da Philipp Oettl. Chiude la top10 il padrone di casa Lucas Mahias, il pilota Puccetti è il primo francese al traguardo anche grazie alla scivolata di Loris Baz mentre si trovava in terza piazza. Chiude undicesimo risalendo dall’ultima piazza Torpak Razgatlioglu. Il turco rientrando dopo l’errore ha mostrato un passo che lo avrebbe probabilmente portato a vincere la gara. Dovrà aspettare però la giornata di domani per far suonare l’inno turco.

Credits: worldsbk.com

Mathias Cantarini

LEGGI ANCHE: WORLDSBK | MAGNY COURS, SUPERPOLE: REA COME RAZGATLIOGLU

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.