Sarà Scott Redding il compagno di squadra di Chaz Davies nella prossima stagione del WorldSBK. L’inglese ex-MotoGP aveva scelto il BSB per rilanciarsi e, dopo una sola stagione, approda su una delle selle più ambite della Superbike. Manca ancora l’annuncio ufficiale, che presumibilmente arriverà tra qualche settimana, ma la cosa certa è che Scott Redding ha firmato il contratto che lo legherà al team Aruba.it Racing.




Scott Redding, 26 anni, ha militato a lungo nel motomondiale e, fino allo scorso novembre, era stato il più giovane vincitore di un GP: una volta passato in Moto2 ha sfiorato il mondiale, nel 2013, e quando poi viene promosso in MotoGP, nel team MarcVDS, conquista il suo primo podio nella top class, nel 2015 a Misano. Approdando in casa Ducati Pramac ci si aspettava un salto di qualità, ma il podio conquistato ad Assen resta l’unico della sua avventura in “rosso”. Nel 2018 passa in Aprilia, ma è protagonista di una stagione incolore, nella quale si parla di lui solamente per le vicende fuori dalla pista.

Ormai tagliato fuori dal motomondiale, Scott ha accettato l’offerta del team BeWiser Ducati, con l’obiettivo di rilanciarsi in ottica iridata. In questa sua prima stagione nelle derivate di serie, con pochissimi test a sua disposizione per conoscere la Panigale V4R in configurazione BSB e senza conoscere gran parte delle piste, ha già collezionato sei vittorie ed altri quattro piazzamenti a podio: Scott Redding è uno dei favoriti per la vittoria finale del BSB. Questi risultati hanno spinto Ducati a scegliere lui per il dopo Bautista, il quale ha chiuso le trattative con Ducati ormai da diverso tempo.

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.