All’Estoril nell’ultimo round stagionale a festeggiare è il team Aruba che conquista una doppietta con Chaz Davies e Scott Redding. Terzo posto per Toprak Razgatlioglu, coinvolto in un contatto con Jonathan Rea, scivolato e terminato solo quattordicesimo.

Superpole Race.

Come successo in gara1 anche la gara della domenica mattina ha visto Toprak Razgatlioglu fare il bello ed il cattivo tempo. Sul podio con il turco sono salite altre due Yamaha, la 2019 del team GRT con Garrett Gerloff e la ufficiale di Michael Van der Mark. Quarta piazza per Chaz Davies che con Van der Mark ha animato i dieci giri di gara a colpi di camerate e sorpassi. Quinto Jonathan Rea che nel finale è stato insidiato da Scott Redding. I due che scattavano rispettivamente dalla quindicesima e ventitreesima posizione nell’ultima gara della stagione daranno sicuramente spettacolo. Settima e ottava posizione per il duo HRC con Alvaro Bautista che ha preceduto Leon Haslam. Chiudono la top10 Michael Rubén Rinaldi che conquista così il titolo di miglior pilota indipendente e Xavi Fores.

Gara2.

L’ultima gara della stagione è un vero e proprio trionfo rosso con Chaz Davies vincitore all’ultima gara della sua carriera nel team Aruba. Seconda posizione per Scott Redding che si è detto contento della vittoria del compagno di squadra più che se avesse conquistato lui la vittoria. Completa il podio Toprak Razgatlioglu al terzo podio del weekend. Quarta piazza per Michael Van der Mark che termina l’esperienza in Yamaha al quinto posto in campionato. Quinto Alvaro Bautista, grazie a questo piazzamento agguanta Leon Haslam nella classifica iridata e grazie ai migliori piazzamenti lo supera.

Sesta posizione per Michael Rubén Rinaldi, ancora una volta miglior pilota indipendente è pronto a prendere la pesante eredità di Chaz Davies. Settimo Leon Haslam che nel finale riesce ad avere la meglio di Xavi Fores. Lo spagnolo anche lui all’ultima gara con il team Puccetti Racing è stata la miglior Kawasaki al traguardo permettendo alla casa giapponese di conquistare la classifica marche per un solo punto. Nona piazza per Federico Caricasulo all’ultima gara nel team GRT Yamaha, per lui si prospetta un ritorno nella SSP. Decimo Tom Sykes che chiude una stagione con più bassi che alti per BMW. Solo quattordicesimo Jonathan Rea autore di una scivolata mentre stava attaccando Toprak Razgatlioglu per la seconda posizione.


Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.