bradley ray
Credits: Worldsbk.com

Il campione 2022 del British Superbike Bradley Ray passerà nel campionato mondiale delle derivate di serie nel 2023, in sella alla Yamaha R1 del team MotoXracing che quest’anno ha avuto tra le sue fila Roberto Tamburini.

La squadra gestita da Sandro Carusi correrà però solamente le corse europee in programma nella prossima stagione e di conseguenza l’avventura di Bradley inizierà ad Assen.

LA CARRIERA DI RAY

Bradley Ray è un pilota che è entrato nella famiglia nipponica di Iwata nel 2022 dopo un lungo periodo con la Suzuki, con cui aveva debuttato nel Mondiale a Donington Park nel 2018 ottenendo un 14° posto in Gara 1 e un 15° piazzamento nella seconda corsa del fine settimana. Il venticinquenne di Ashford ha anche passato un’annata con la BMW S1000 RR non proprio felicissima.

In questo 2022 ha ottenuto 9 vittorie ed un totale di 23 podi, risultati che sono valsi a Ray il titolo di campione britannico. Una stagione di gloria conclusasi con questa prestigiosa chiamata che, per l’ex CEV Moto3, potrebbe essere solo la prima di una lunga serie.

LE DICHIARAZIONI

BRADLEY RAY

“Dopo quella che è stata un’incredibile prima stagione con Yamaha nel Regno Unito con nove vittorie e 23 podi vincendo il titolo nella British Superbike, sono assolutamente entusiasta del fatto che Yamaha mi abbia ripagato con questa opportunità nel Yamaha Motoxracing WorldSBK Team.

Ho sognato di diventare campione del mondo della Superbike da quando ho esordito all’età di tre anni e sono consapevole che ciò non sarebbe possibile senza il supporto di una Casa come Yamaha e del team che mi circonda. Non vedo l’ora di iniziare la mia esperienza nel Mondiale e spero di seguire le orme dei tanti piloti britannici che si sono resi protagonisti nel Campionato. È il momento di puntare al prossimo titolo, passo dopo passo!”

SANDRO CARUSI, Team principal MotoXRacing

“Sono molto contento di accogliere Bradley nel nostro team e apprezzo davvero tanto che Yamaha ci abbia scelto per seguirlo in occasione del suo debutto nel Mondiale Superbike. Sono sicuro che insieme possiamo fare un gran lavoro. Voglio ringraziare Yamaha per il sostegno e in particolare per la fiducia riposta in noi dopo appena un anno nel Mondiale”.

ANDREA DOSOLI, Responsabile Yamaha Europa

“Yamaha si impegna totalmente nel dare ai nostri piloti provenienti dai campionati nazionali l’opportunità di gareggiare sul palcoscenico del Campionato del Mondo. Dopo un’incredibile prima stagione in sella alla R1 nella British Superbike, Bradley ha dimostrato che si merita totalmente il suo posto sullo schieramento del Mondiale nel 2023. Nel corso degli anni abbiamo visto che ha un passo gara e una consistenza fantastici che quest’anno gli hanno consentito di vincere il titolo. Siamo sicuri che riuscirà ad adattarsi velocemente come ha dimostrato finora nel corso della sua carriera. Il Yamaha Motoxracing WorldSBK Team è convinto di potergli dare l’occasione migliore per lottare per degli ottimi risultati”

Giacomo Da Rold

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.