WorldSBK | Assen 2022: Bautista detta il passo nelle libere del venerdì
Fonte: Aruba Ducati - Twitter

Lo spettacolo del WorldSBK raggiunge Assen per il secondo round della stagione 2022. Le prove libere del venerdì olandese vedono in testa la Ducati di Alvaro Bautista ma, come successo ad Aragon, sia Rea sia Razgatlioglu sembrano in scia allo spagnolo soprattutto nel passo gara.

BAUTISTA DAVANTI MA RAZGATLIOGLU E REA SONO IN SCIA

La seconda sessione di prove nel circuito di Assen ha premiato Alvaro Bautista ed il team Ducati Aruba, primo in classifica grazie al tempo di 1:34.772. Il ducatista ha tolto quasi un secondo rispetto al riferimento cronometrico registrato nel corso delle FP1, sessione in cui Toprak Razgatlioglu si è contraddistinto con lo straordinario tempo di 1:34.466. Attraverso questa prestazione il campione in carica è secondo nella classifica combinata davanti a Jonathan Rea, molto competitivo soprattutto nel primo settore. Il sei volte iridato dovrà invece lavorare sul migliorare la velocità nelle ultime tre curve, sezione in cui ha costantemente regalato decimi sia a Bautista sia a Razgatlioglu. Per quanto concerne il ritmo i tre piloti sono potenzialmente identici in prospettiva gara avendo alternato tempi molto simili per parecchi giri consecutivi (1:34 medio/alto).

ALEX LOWES IL PRIMO DEGLI ALTRI, SPAVENTO PER LAVERTY E LECUONA

Il quarto posto assoluto è occupato dalla Kawasaki di Alex Lowes, balzato in terza posizione (classifica FP2) grazie all’utilizzo di un treno di gomme nuove nel finale di turno. Dietro al britannico spicca Iker Lecuona, molto veloce nella mattinata quanto sfortunato nella sessione pomeridiana. L’ex KTM Tech3 ha purtroppo sofferto una brutta caduta ad inizio FP2, rimanendo sdraiato per qualche minuto all’esterno di curva tre. Nonostante lo spavento il classe 2000 valenciano è tornato in pista a venti minuti dalla fine dopo aver visitato il centro medico.

Sesta posizione assoluta firmata da Garrett Gerloff, molto competitivo in entrambe le sessioni. Alle spalle dell’americano troviamo Michael Ruben Rinaldi in sella alla Ducati Panigale #21: l’italiano si è migliorato solo nel finale e con il tempo di 1:35.016 si è confermato al settimo posto. Andando in Germania è Loris Baz che si conferma il più veloce tra i piloti in pista con la BMW. Il transalpino ha tolto otto decimi tra il primo ed il secondo turno e ha consegnato al team Bonovo un’altra Top10. In scia a Loris Baz figurano Andrea Locatelli e Axel Bassani, entrambi a più di un secondo dal tempo di Bautista.

BMW SALVATA DA LORIS BAZ: REDDING CADUTO IN FP2, VAN DER MARK NON AL 100%

Tralasciando l’ennesima buona prestazione di Baz, il venerdì olandese di BMW si chiude con molte perplessità. Citiamo anzitutto la brutta caduta di Eugene Laverty (Bonovo) in FP1, incidente che ha costretto l’irlandese a saltare il secondo turno e sperare nel nulla osta da parte del centro medico domani mattina. Dopodiché, a ventisette minuti dalla fine delle FP2 è arrivata la caduta di Scott Redding, finito in ghiaia in curva uno. A tutto ciò aggiungiamo la delicata situazione di Michael van der Mark. Il pilota di casa torna a gareggiare nel circuito di casa ma la caviglia destra non si è ancora ripresa dal brutto incidente occorso a marzo, quando l’olandese è caduto mentre si allenava in mountain bike.

WORLDSBK | ASSEN – ROUND 2 | RISULTATI COMBINATI FP1-FP2

WORLDSBK | ASSEN - ROUND 2 | RISULTATI COMBINATI FP1-FP2

Matteo Pittaccio

Leggi anche: MOTOGP | GP PORTOGALLO, FP2: LA CRONACA LIVE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.