Fonte: twitter.com/dainese

Il ritorno in Argentina del WorldSBK vede Toprak Razgatlioglu aprire le danze vincendo in solitaria gara1 davanti a Jonathan Rea e Michael Rubén Rinaldi. Una vittoria mai in discussione per il turco che può così festeggiare il suo venticinquesimo compleanno con la vittoria di gara1. Nono posto in rimonta per Scott Redding, finito a terra alla prima curva e che ha ricostruito la sua gara chiudendo in top10.

 

TOPRAK FA IL VUOTO

Il mondiale WorldSBK torna a correre in Argentina dopo il debutto, con polemiche, di Villicum nel 2019. A festeggiare, nel giorno del suo venticinquesimo compleanno, è Toprak Razgatlioglu. Il turco che scattava dalla seconda posizione si è messo al comando fin dalla prima curva salutando subito i colleghi. Un dominio assoluto per Toprak in questa gara1 con il solo Jonathan Rea capace di contenere il distacco dal turco a cinque secondi. Completa il podio Michael Rubén Rinaldi che partito male ha riconquistato il podio a metà gara quando ha attaccato da prima Andrea Locatelli e poi la coppia Alex Lowes ed Axel Bassani.

Quarta piazza per il pilota Kawasaki che al rientro dopo l’infortunio riesce a mettersi subito nelle prime posizioni anche se lontano dodici secondi dal vincitore. Quinta piazza per Axel Bassani, ancora una volta miglior pilota indipendente. Il pilota veneto è rimasto in posizione da podio per gran parte della gara venendo poi passato dagli ufficiali Ducati e Kawasaki. Sesta piazza per Michael Van der Mark, una gara anonima per l’olandese che ha fatto il suo portando la BWM M1000RR in top ten confermandosi quarta forza del campionato.

Settimo Garrett Gerloff a precedere Andrea Locatelli portando a tre le Yamaha nelle prime otto posizioni. Per Andrea come per il suo compagno di squadra Toprak oggi è il giorno del compleanno ma se per il turco la festa è stata doppia per il pilota di Selvino la voglia di festeggiare è rimandata a domani.

CHE RIMONTA SCOTT REDDING

Nona piazza per Scott Redding che scattava dalla pole position ma che scivolato alla prima curva ha dovuto ricostruire la sua gara. Una gara di rimonta terminata in nona piazza mettendo in mostra un passo che domani senza errori potrebbe portarlo a lottare con Toprak Razgatlioglu. Chiude la top10 Leon Haslam con l’unica Honda ufficiale arrivata al traguardo dopo la caduta di Alvaro Bautista.

Fonte: worldsbk.com

Mathias Canatarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.