Il matrimonio tra il team Manor e ed il pilota britannico Will Stevens continuerà anche nel 2016, seppur in una categoria diversa. Dopo aver gareggiato nel corso della scorsa stagione nel campionato di Formula Uno, il 24enne di Rochford nel 2016 sarà infatti al via del Mondiale Endurance. L'inglese ha cercato fino all'ultimo le proprie chance di giocarsi la riconferma per la prossima stagione, ma alla fine ha perso il sedile nella massima formula in favore di Rio Haryanto e Pascal Wehrlein.

Il matrimonio tra il team Manor e ed il pilota britannico Will Stevens continuerà anche nel 2016, seppur in una categoria diversa. Dopo aver gareggiato nel corso della scorsa stagione nel campionato di Formula Uno, il 24enne di Rochford nel 2016 sarà infatti al via del Mondiale Endurance. L’inglese ha cercato fino all’ultimo le proprie chance di giocarsi la riconferma per la prossima stagione, ma alla fine ha perso il sedile nella massima formula in favore di Rio Haryanto e Pascal Wehrlein.

Will ha comunque deciso di seguire John Booth e Graeme Lowdon nel progetto Lmp2 della Manor, nel quale la scuderia britannica metterà in campo due vetture. Nel comunicato rilasciato nelle scorse ore, Stevens ha espresso la propria soddisfazione per questa nuova avventura con la Manor: “Sono felice di continuare a correre con le persone che mi hanno aiutato a crescere. Voglio esplorare il mondo dell’Endurance assieme a Graeme e Booth. Nei prossimi anni punto ad altre occasioni di prestigio, perciò correre nel Mondiale Endurance mi è sembrata l’opzione migliore per accrescere il mio bagaglio tecnico. Il mio obiettivo? Naturalmente punto a vincere qualche gara quest’anno”. 

Oltre a Will Stevens, la Manor ha annunciato il compagno di squadra del pilota inglese: si tratta del thailandese Tor Graves. Il Mondiale Endurance scatterà il prossimo 17 aprile con la 6 ore di Silverstone, per un atteso, nuovo esordio sulla pista di casa per Stevens.

Chiara Zaffarano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.