Le Mans

In attesa del tanto agognato ritorno in pista, l’attenzione del mondo delle corse si sta spostando sulla 24 Ore di Le Mans virtuale, che si correrà nel weekend in cui si sarebbe dovuto disputare quella “vera”, ovvero quello del 13-14 giugno. Tanti i nomi di spicco al via, tra cui quelli del ferrarista Charles Leclerc e del pilota Alfa Romeo Antonio Giovinazzi.

I due piloti di Formula 1 correranno nello stesso equipaggio sulla vettura #51 insieme, come da regolamento, a due sim driver. Nella fattispecie, Enzo Bonito e David Tonizza. Le altre tre 488 virtuali di Af Corse saranno pilotate da Niklas Nielsen e Federico Leo, insieme ai due “sim” Kasper Stolze ed Amos Laurito. La #71 vedrà invece Miguel Molina e David Perel con Danilo Santoro e Jordy Zwiers.

QUANTA FORMULA 1 AL VIA!

Tra le tante line-up presentate in questi giorni, non poteva mancare il team Toyota, che sarebbe stato il favorito numero per l’appuntamento di metà giugno sul circuito della Sarthe. La #7 rispecchierà l’equipaggio originale, con Conway-Kobayashi-Lopez insieme a Maxime Brient. La 8 vedrà invece Buemi ed Hartley con i due sim driver Yamashita e Kasdorp. Spicca allo stesso livello anche il FA/RB Allinsports, acronimo delle iniziali di Fernando Alonso e Rubens Barrichello. I due correranno su una Lmp2.

Il brasiliano ed il due volte iridato non saranno gli unici ex F1 al via. Con il suo team Rocket, anche Jenson Button sarà ai nastri di partenza, insieme al driver Bentley Alex Buncombe. Già protagonista di alcune 24 Ore reali, Juan Pablo Montoya vivrà questa inedita esperienza con il team Penske, insieme al pilota Indycar Simon Pagenaud e a Ricky Taylor.

NORRIS-VERSTAPPEN: COPPIA INEDITA

Merita una menzione anche il Veloce Esports, che vedrà al via la vettura #24 con Vergne e Gasly, mentre Stoffel Vandoorne correrà sulla #25 insieme a Norman Nato. Tra i primi ad essere stati confermati, non potevano mancare Max Verstappen e Lando Norris, al via insieme con il team Redline.

Con una cinquantina di vetture previste al via, e condizioni meteo variabili con stint simulabili alla realtà, si preannuncia un evento inedito e interessante: in attesa di capire se la 24 ore di Le Mans reale si potrà disputare ad ottobre come previsto.

Alessio Sambruna

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.