Lone Star Le Mans

Riparte dal Circuit of the Americas il FIA World Endurance Championship per il quinto appuntamento della Superseason 2020/2021. La Lone Star Le Mans, in programma in quel di Austin, sarà il primo appuntamento del 2020, in sostituzione alla 6h di San Paolo, evento che era originariamente previsto all’interno del calendario.




In Texas avremo in pista 30 vetture, ma sono solo tre le LMP1 iscritte all’evento di domenica. Toyota, in bilico se confermare o no il progetto hypercar, dovrà difendersi dalla Rebelion #1 di Senna/Menezes/Nato. La casa elvetica, out dal FIA WEC dopo la 24h di Le Mans 2020, avrà dalla sua parte un EOT molto favorevole.

Come accaduto a Shanghai, competizione vinta da Rebelion, anche la Lone Star Le Mans vede l’auto svizzera nettamente avantaggiata sulle Toyota. La TS050 HY #7 di Conway/Kobayshi/Lopez arriva in Texas da leader del campionato, dopo il successo alla 8h del Bahrain. Ginetta non parteciperà alla 6h del COTA: l’auto fa fatica a “decollare” dopo una stagione davvero difficile.

In LMP2 saranno nove le auto che parteciperanno alla 6 Ore texana. Tra i partecipanti ritroviamo nel WEC il team DragonSpeed, squadra che recentemente ha conquistato la 24h di Daytona nella LMP2. Hedman/Hanley/Braun #21 sono iscritti all’evento con un Oreca 07 – Gibson, come del resto tutti i partecipanti ad eccezione della Dallara del Cetilar Racing.

Al comando della classifica generale del campionato resta l‘Oreca #37 di Jackie Chan Racing, vettura affidata Tung/Aubry/Stevens. United Autosport con Hanson/Albuquerque/Di Resta #22 va a caccia della leadership nella classifica e della conferma dopo il dominio imposto in Bahrain. Resta favorito per l’evento di domenica l’Alpine #36 di Laurent/Negrao/Ragues, secondi a Silverstone, ma poi fuori dal podio nelle restanti prove.

Lone Star Le Mans, Corvette presente in GTE

Esordisce nel FIA World Endurance Championship la nuova Corvette C8R. La vettura, impeganta nell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship, arriva al COTA pronta a dare battaglia con il duo Magnussen/Rockenfeller. La C8R #63 potrà godere di un BOP molto favorevole che sembrerebbe avvantaggiare oltremodo i padroni di casa.

Aston Martin arriva in Texas dopo il sofferto successo del Bahrain, evento vinto con la coppia danese Thiim/Sorensen #95. Dopo aver conquistato la 6h del Fuji e la 8h araba dello scorso dicembre, i danesi provano ad allungare in campionato sulla Porsche #92 di Estre/Christensen.

La versione 2019 della Porsche 911 RSR ha bucato l’appuntamento del Bahrain, ma è pronta alla rivincita in terra americana. Ferrari, dopo aver definitivamente vinto la 4h di Shanghai, tolta fino a qualche giorno fa per un’irregolarità sull’auto, cerca la rimonta in campionato, ma attenzione al BOP.

Cosa può succedere in GTE Am

Sono 11 le vetture che si contenderanno il trofeo della Lone Star Le Mans nella categoria riservata ai piloti Am. A metà stagione Ferrari e Porsche guidano il campionato con lo stesso punteggio. Collard/Perrodo/Nielsen sulla Ferrari #83 di AF Corse e la Porsche #57 di Bleekemolen/Keating si spartiscono la leadership della classe dopo quattro intense prove.

La Porsche #57 del Project 1 riaccoglie Felipe Fraga, sostituito nelle prove asiatiche da Larry ten Voorde. Fraga, impossibilitato a correre in Asia per delle concomitanze con la serie Stock Car brasiliana, ritorna nel FIA WEC per cercare di supportare il temibile duo dell’auto #57. David Heineimer Hansson, campione della classe GTE Am nel 2014 ed impegnato nella categoria con la Porsche #56 di Project 1, non sarà più presente nel WEC.

Al suo posto ci sarà Hörr, giovane pilota che prende il posto del danese, assente per motivi di protesta sulla classificazione dei piloti iscritti nella classe Am. Hörr, campione nella Michelin Le Mans Cup 2019 sarà in pista insieme ad Egidio Perfetti ed al nostro Matteo Cairoli sull’auto #56.

Dopo il secondo posto di Gunn/Lauda/Turner #98 in Bahrain e le vittorie tra Fuji e Shanghai di Eastwood/Adam/Yoluc #90 non possiamo non citare le due Aston Martin, auto che restano favorite per una buona prova al COTA.

Domenica sera è prevista la Lone Star Le Mans, evento che scatterà alle 18:00 italiane.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.