cadillac

Sarà uno schieramento d’élite quello della 24 Ore di Le Mans del 2023. Dopo Toyota, Peugeot, Porsche, Ferrari, Audi, BMW, Acura, e Glickenhaus è notizia di questo pomeriggio l’ingresso della Cadillac che, in collaborazione con Dallara, dal prossimo anno si cimenterà anche nel FIA WEC e nel campionato IMSA.

Sarà un 2023 memorabile e storico per il Mondiale Endurance, con tantissime e prestigiosissime case automobilistiche contendersi la corona iridata. Tra queste anche la Cadilla che, appunto, farà debuttare il prototipo LMDh con telaio realizzato da Dallara, proseguendo sulla linea intrapresa con il prototipo Dpi.

DUE SQUADRE PARTNER

Saranno due i team che supporteranno la Cadillac in questo nuovo percorso: Action Express Racing e Chip Ganassi Racing, che tra l’altro già operano con il costruttore statunitense. Il debutto è previsto per il gennaio 2023, alla 24 Ore di Daytona, con un preciso ed unico obiettivo: essere al via della 24 Ore di Le Mans.

LA SODDISFAZIONE DI NELSON E GANASSI

“La categoria IMSA LMDh si prospetta molto competitiva con molteplici costruttori. Abbiamo ottenuto molti successi gestendo la Cadillac Dpi come uno dei primi team dal 2017, non vediamo l’ora di far parte del prossimo capitolo Cadillac Racing“, le parole di Gary Nelson, team manager Action Express, a cui fanno eco quelle dell’altro team manager Chip Ganassi: “Con GM abbiamo avuto splendidi rapporti in tre differenti categorie, non vediamo l’ora di sviluppare la macchina con Cadillac e Dallara nel corso del prossimo anno e mezzo”. 

L’ENTUSIASMO DELLA CADILLAC

“Siamo entusiasti di competere ai massimi livelli del motorsport internazionale nella classe LMDh a partire dal 2023. Cadillac sta attraversando la transizione verso un futuro guidato da propulsione alternativa. La natura ibrida del regolamento LMDh ci aiuterà nel vivere la transizione verso un futuro completamente elettrico. Siamo entusiasti di portare avanti il nostro successo e di continuare a trasferire i nostri insegnamenti tratti in pista e la tecnologia sviluppata in circuito ai nostri veicoli di produzione”, il commento Rory Harvey, vicepresidente di Cadillac.

Vincenzo Buonpane

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.