Clamoroso colpo di scena nel post-gara della 6 ore di Silverstone, prima prova stagionale del FIA WEC. Dopo la vittoria firmata Audi e conquistata dall'equipaggio #7 formato da Marcel Fassler, Andre Lotterer e Benoit Treluyer, le conseguenti verifiche tecniche effettuate dai commissari al termine della competizione hanno portato alla squalifica della vettura. Il motivo? In base a quanto comunicato, è stata rilevata un'irregolarità nel pattino sottoscocca, risultato inferiore nella parte anteriore rispetto ai 20 mm minimi consentiti dal regolamento, andando così ad infrangere quanto previsto dall'articolo 3.5.6 del regolamento tecnico LMP1.

A seguito della decisione, la casa di Ingolstadt ha presentato appello, con il risultato finale al momento che rimane sub-judice. Nel frattempo, la Porsche può festeggiare, con l’equipaggio #2 di Neel Jani, Romain Dumas e Marc Lieb che conquista così il successo. Sale inoltre al secondo posto la Toyota #6 di Stephane Sarrazin, Mike Conway e Kamui Kobayashi, mentre finisce in terza piazza la Rebellion R-One-AER #13 di Alexandre Imperatori, Mateo Tuscher e Dominik Kraihamer: si tratta del primo podio assoluto per la squadra facente parte della LMP1 privata.

Il tutto, in attesa di una decisione definitiva che possa sancire il risultato finale di una 6 ore di Silverstone capace di regalare emozioni e sorprese anche…dopo la bandiera a scacchi.

QUI LA CLASSIFICA PROVVISORIA DELLA 6 ORE DI SILVERSTONE

Matteo Milani

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.