Emma Kimilainen e Megan Gilkes si dividono le vittorie sul circuito di Assen nella W Series: due volti nuovi salgono sul gradino più alto del podio nel doppio appuntamento di questo fine settimana. Ad Assen sono andati in scena il penultimo round della W Series e la gara extra campionato: per quanto riguarda la lotta al titolo, la sfida è aperta e l’ultimo appuntamento della serie sarà decisivo.




Dopo un’ottima pole position Emma Kimilainen ha conquistato il gradino più alto del podio, portando a casa la sua prima vittoria nella W Series, dopo un inizio stagione difficile caratterizzato dall’incidente ad Hockenheim, che l’ha costretta a saltare le successive due gare. Con questa vittoria Emma scala la classifica del campionato, posizionandosi in sesta piazza. In seconda posizione al traguardo troviamo Alice Powell, che inizialmente era riuscita ad attaccare la leader, subendo però il controsorpasso in curva due, a causa di un piccolo errore.

Con il secondo posto, la Powell sale in quarta piazza in campionato a solo 11 punti da Marta Garcia, al terzo posto in classifica, giunta al traguardo solo nona ed ormai esclusa dalla lotta al titolo. Grande bagarre per il terzo e quarto posto tra la leader del campionato Jamie Chadwick e l’eroina di casa Beitske Visser. L’inglese è scattata dalla P3 e ha mantenuto la sua posizione per tutta la durata della gara, nonostante gli attacchi della giovane olandese, assicurandosi cosi un posto sul podio e il mantenimento del vantaggio in campionato. La Beitske si gioca tutto nell’ultimo round, trovandosi dietro Jamie Chadwich di 13 lunghezze. Caitlin Wood ha concluso al quinto posto, seguita da Gosia Rdesk, sesta. Non è stata una gara semplice per la nostra portacolori Vicky Piria: partita dalla 12esima posizione per problemi al propulsore in qualifica, riesce a recuperare fino all’ottava piazza sotto la bandiera a scacchi.

Gara difficile anche per Fabienne Wohlwend che, dopo un contatto iniziale, è stata costretta a rientrare ai box per un danno all’ala anteriore, costato sette posizioni in gara: per lei è quinto posto in campionato, con conseguente esclusione dalla lotta al titolo. La battaglia per il titolo sarà combattuta tra Jamie Chadwich e Beitske Visser nella resa dei conti finale di domenica 11 agosto a Brands Hatch.

Lo spettacolo della W Series, in questo fine settimana di Assen, è continuato anche la domenica con la gara extra campionato che ha visto l’inversione della griglia di partenza, in ordine inverso in base all’attuale classifica di campionato. La diciottenne Megan Gilkes, ultima in classifica, è scattata dalla pole position e il leader del campionato Jamie Chadwick si è schierata in fondo alla griglia.

La canadese, la più giovane pilota della W Series, ha ottenuto una brillante vittoria dopo aver mantenuto il comando per l’intera gara, nonostante le forti pressioni nelle fasi conclusive da parte di Alice Powell, autrice di una grandissima e vivace rimonta dalla 17esima posizione alla seconda piazza.

La Gilkes è scattata bene dalla pole, ha preso e mantenuto il suo vantaggio anche nelle due ripartenze dal regime di Safety Car, per iniziare poi un’epica battaglia con la Powell, vinta per tre millesimi di secondo sotto la bandiera a scacchi.

Il terzo posto è andato a Sabre Cook, che ha lottato per conquistare questa posizione partendo dall’ottavo posto: per lei primo podio nella W Series e giro più veloce (in 1.35.850). La vincitrice di gara 1, Emma Kimilainen, è tornata a lottare di nuovo per le prime posizioni, portandosi dalla 15esima alla quarta posizione.

I rivali di campionato Jamie Chadwick e Beitske Visser hanno continuato la loro rivalità per gran parte della gara: dopo essere partite fianco a fianco in griglia hanno concluso, però, in posizioni distanti. Alla fine la Visser è giunta 14esima, dopo il contatto in mezzo a gruppo con Esmee Hawkey, mentre la leader di campionato ha oltrepassato la bandiera a scacchi in ottava posizione.

Entusiasta della gara ricca di sorpassi la nostra portacolori Vicky Piria, che, partita  dall’11esimo posto, è poi scivolata in 14esima posizione per le battaglie in centro al gruppo, ma ha recuperato posizioni portandosi in nona piazza.

Un weekend ricco di bagarre ed emozioni quello vissuto ad Assen per le protagoniste della W Series, sia per la gara extra campionato (di grande impulso per coloro che prima non avevano avuto la possibilità di correre nelle prime posizioni), sia per l’avvicinarsi del finale di stagione a Brands Hatch, dove si proclamerà la prima vincitrice della W Series.

Appuntamento quindi in Inghilterra tra tre settimane, il 10-11 agosto per il round finale della serie.

Anna Mangione

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.