Continuano a piovere pareri contrastanti in merito al nuovo sound dei V6 turbo, che dal 2014 equipaggiano secondo regolamento le monoposto di Formula 1. Se, da un lato, diversi tra piloti e addetti ai lavori avevano espresso un’opinione tutto sommato positiva sul “rumore” emesso dalle vetture, altri si sono sbilanciati in maniera decisamente meno entusiasta. E’ il caso di Sebastian Vettel, il quale ha commentato senza troppi giri di parole la sua posizione a tal proposito: “Il nuovo sound? E’ una me**a! – ha dichiarato il quattro volte campione del mondo – sono rimasto a lungo al muretto box durante la gara in Australia, e penso ci sia più rumore stando seduti al bar. Credo che per i tifosi non sia una cosa positiva: la Formula 1 dovrebbe essere spettacolare ed il suono è una delle componenti fondamentali. Ricordo – ha proseguito Vettel – che quando avevo sei anni e mi recai a vedere le prove libere in Germania, una delle cose che più mi colpì fu proprio il rumore: si sentiva il terreno vibrare ad ogni passaggio, ed è un peccato che ora non sia più la stessa cosa”.

Il tedesco si è così schierato sulla stessa lunghezza d’onda di Bernie Ecclestone, il quale aveva recentemente criticato il nuovo sound dei propulsori ibridi, invocando la necessità di dover intervenire in tempi brevi per restituire agli appassionati un livello di rumore più consono rispetto agli standard abituali della Formula 1. Secondo quanto calcolato dalla Fia, infatti, la perdita rispetto al passato in termini di decibel sarebbe quantificabile in circa 20-25 unità. Un aspetto ancora più accentuato dal fatto che, girando a rotazione ridotta per limitare il consumo di carburante, i motori emettano un suono ancora più cupo rispetto a quanto previsto. Di certo, la presa di posizione del campione del mondo denota un evidente cambio d’atteggiamento rispetto al passato: dopo i fischi subiti sul podio lo scorso anno a Monza e a Singapore, infatti, Vettel sembra quasi aver voluto voltare pagina dando di sè una nuova immagine: dai donuts a fine gara alle spiritose conversazioni via radio con il proprio box, il tedesco ha sicuramente adottato un approccio più “aperto” e diretto, soprattutto rispetto a temi particolarmente sentiti dai tifosi. Vedremo se “l’operazione-simpatia” di Vettel potrà portare effetti benefici anche sul nuovo sound dei propulsori…

Marco Privitera

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.