Fonte: Corriere.it

La carriera da pilota MotoGP di Valentino Rossi è terminata da poche settimane ed a Tavullia c’è chi prova già a voltare pagina. Si tratta della Soprintendenza ai Beni Culturali di Pesaro che ha fatto rimuovere lo striscione “Grazie Vale!” dalle mura medioevali della città. Erano otto anni che striscioni di vario genere dedicati al dottore erano appesi sulle mura cittadine. Intanto domenica al “Ranch” si correrà la 100km dei campioni.

I tifosi di Valentino che sono passati in questi anni per Tavullia, paesino di poco meno di ottomila anime in provincia di Pesaro e Urbino ma a due passi dalla Romagna, hanno posato sotto le mura della piazza del paese per una foto. Non tanto per la bellezza indiscutibile della città medioevale e delle sue mura ma perché su di essere erano esposti grossi striscioni di dedica a colui che come si dice in questi casi “ha messo sulla mappa” Tavullia. Stiamo parlando ovviamente di Valentino Rossi, il nove volte campione del mondo tra 125, 250, 500 e MotoGP.

Fonte: amarche.it

Lo striscione che campeggiava ormai da quasi un decennio sulle mura è stato sostituito in occasione dell’ultima gara a Misano di Valentino. Il nuovo striscione ha avuto però vita breve, negli scorsi giorni è stato infatti rimosso in quanto secondo un cittadino che lo ha segnalato alla Soprintendenza “deturpava” le mura medioevali della città.

STRISCIONE RIMOSSO

A pochi giorni dalla 100km del Ranch, la classica gara di fine stagione che Valentino Rossi organizza al “Ranch” lo striscione è stato rimosso. La Sindaca Paolucci Francesca si auspica che la Soprintendenza ed il comune possano trovare un accordo. “Quando mi sono insediata per il mio primo mandato, nel 2014, era già presente un maxi striscione dedicato a Valentino e non ho mai pensato fosse necessario espletare ulteriori passaggi burocratici per richiederne il mantenimento. Tanto che in questi 8 anni non c’è mai stato alcun problema. Prendiamo atto del fatto che un nostro concittadino abbia fatto una segnalazione alla Soprintendenza ed è per questo che in via precauzionale abbiamo rimosso lo striscione”.

Continua la Sindaca Paolucci: “Rimuovere quello striscione crea però un danno alla comunità di Tavullia. Valentino Rossi prima di essere un fenomeno mondiale è un elemento identitario di questo territorio. Così come le mura rappresentano la storia di Tavullia, Valentino ne rappresenta l’identità e quello striscione oltre a essere un omaggio ad un campione è un omaggio alla nostra identità”. Paolucci non è ancora riuscita a parlare con la Soprintendenza! “Credo che in questo momento sia doveroso per le istituzioni parlarsi, confrontarsi e giungere ad un punto di incontro che sappia tutelare la Storia ma anche l’identità e l’economia di Tavullia”.

Mathias Cantarini

LEGGI ANCHE: MOTOGP | CARO VALENTINO, TI ODIO PERCHÉ…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.