Credits: ACi Sport Ceccon Kevin, Hyundai i30 N TCR #31, Aggressive Team Italia

Un week-end davvero elettrizzante ha caratterizzato l’ultimo e decisivo appuntamento stagionale del TCR Italy, andato in scena sul circuito del Mugello. Tra i cinque piloti ancora in lizza per la conquista del titolo alla vigilia, a spuntarla è stato il finlandese Antti Buri, il quale si è imposto per un solo punto nei confronti di un Kevin Ceccon mai domo e vincitore di gara-2.

UN FINALE AL CARDIOPALMA

Un titolo deciso all’ultimo giro, al termine di un campionato avvincente ed equilibrato. A gioire è il finlandese Antti Buri ed il team Target Competition, un duo sul quale probabilmente in pochi avrebbero scommesso alla vigilia e che invece è riuscito grazie ad una costanza invidiabile di risultati a conquistare il successo. L’epilogo della stagione sul tracciato toscano si è rivelato però vietato per i deboli di cuore. Buri ha infatti acciuffato i punti indispensabili per la conquista del titolo soltanto all’ultimo giro, quando è riuscito a scavalcare Michele Imberti aggiudicandosi la seconda posizione alle spalle del vincitore Kevin Ceccon.

Proprio il portacolori dell’Aggressive Team Italia è stato tra i grandi protagonisti della stagione. Dopo un inizio in salita, complice anche l’infortunio al braccio patito nel corso dell’inverno, l’ex-campione AutoGP è riuscito a giocarsi il titolo sino all’ultima gara. Ceccon chiude comunque con un ricco bottino di quattro vittorie ottenute a bordo della Hyundai i30 N TCR. Chi invece ha dovuto abdicare, dopo tre anni di dominio, è invece Salvatore Tavano. Il siciliano nel round finale ha chiuso con un doppio podio, che però non gli ha consentito di andare oltre la terza piazza nella classifica finale.

BABUIN SVETTA TRA LE DSG

La sfida del Mugello del TCR Italy ha poi visto l’eliminazione dai giochi di gara-2 degli altri due piloti ancora in corsa per l’alloro tricolore. Eric Brigliadori (BF Motorsport) e Nicola Baldan (Target Competition) sono infatti rimasti coinvolti in una collisione al primo giro, dovendo quindi abbandonare i rispettivi sogni di gloria. Per quanto riguarda la sfida riservata alle vetture DSG, a prevalere in campionato è stato Denis Babuin (Bolza Corse). Marco Butti invece si è aggiudicato la manche conclusiva della stagione.

Dal Mugello – Marco Privitera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.