Per la stagione 2020 sono stati confermati il campionato TCR Italy e il campionato TCR DSG Endurance, ereditato da Tarcisio Bernasconi, entrambi sotto l’organizzazione ACI Sport. Rispetto alla passata stagione i campionati presentano una gara in meno in calendario ed eventi non concomitanti.




I due calendari paralleli per i campionati italiani Sprint ed Endurance prevedono sei gare per ogni serie, corse nei maggiori circuiti italiani: Monza, Imola, Vallelunga, Misano e Mugello.

Rispetto allo scorso anno i campionati perdono un appuntamento, modifica non vista da tutti positivamente, e nel campionato DSG Endurance sparisce la divertente Qualifying Race in favore di due turni di qualificazione da 15 minuti ciascuno, con una pausa di massimo 10 minuti fra le due sessioni.

Entrambi i campionati potranno essere disputati da soli oppure in equipaggio (al massimo due piloti), un’ottima soluzione per contenere i costi. Per quanto riguarda le gare, si avranno due manche di 28 minuti più un giro per il TCR Italy Sprint, in cui la griglia di partenza di gara-2 sarà stilata invertendo le prime otto posizioni del turno di qualifica, mentre nella TCR Italy Endurance si correrà una gara della durata di 120 minuti, durante i quali saranno previste delle finestre per consentire il rifornimento della vettura ed il cambio del pilota; in questo caso la griglia verrà stilata dalla somma dei migliori tempi ottenuti, nel proprio turno, da ciascun conduttore componente l’equipaggio.

Le vetture ammesse saranno quelle previste dal 2020 TCR Technical Regulations e relativa “2020 Eligible Car List” pubblicata dalla WSC LTD, mentre nel TCR Italy Endurance le vetture dovranno soddisfare il requisito di montare un cambio DSG.

Confermate le iniziative di promozione nel paddock per i piloti e le squadre del TCR Italy Sprint e Endurance, per dare la possibilità agli spettatori di vedere da vicino i propri beniamini e i loro bolidi da 350 cavalli; anche le premiazioni del podio si svolgeranno nel paddock. Da quest’anno l’iniziativa delle parate cittadine si estende anche a tutti i piloti e le squadre del TCR Italy. Lo scorso anno solo i piloti del TCR Endurance sono stati protagonisti di questo esperimento e in diverse occasioni hanno vissuto emozionanti bagni di folla, uscendo dal circuito con le loro vetture da gara per raggiungere i centri cittadini.

La realizzazione di questi eventi collaterali ha portato il motorsport fuori dagli autodromi, così da avvicinare gli appassionati a vetture e piloti: gli eventi hanno riscosso un grande successo con un riscontro positivo anche nelle presenze in autodromo e per questi motivi l’organizzatore intraprenderà questo percorso anche per la stagione 2020.

Per chi non sarà presente in circuito sono confermate la diretta TV e in streaming per entrambi i campionati, seguiti dai principali media quotidiani e settimanali.

Calendario del TCR Italy Sprint:

  • 17 maggio Monza
  • 28 giugno Misano
  • 19 luglio Mugello
  • 30 agosto Imola
  • 20 settembre Vallelunga
  • 18 ottobre Monza

Calendario del TCR Italy Endurance:

  • 10 maggio Monza*
  • 31 maggio Imola
  • 14 giugno Vallelunga
  • 5 luglio Misano
  • 2 agosto Misano
  • 4 ottobre Mugello

(*: la data del 10 maggio è ancora da confermare)

Per entrambi i campionati lo spettacolo nella stagione 2019 non è mancato e sicuramente ci sono grandi prospettive e aspettative per la stagione che verrà: Non vediamo l’ora di vedere di nuovo in pista le vetture turismo lottare per i titoli, vinti lo scorso anno da Salvatore Tavano per la Tcr Italy e dal duo Altoè per la neonata TCR DSG Endurance.

Anna Mangione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.