Jeffrey Rietveld del Team Redline domina tra le stradine di Monte-Carlo. Credits: Traxion.gg
Jeffrey Rietveld del Team Redline domina tra le stradine di Monte-Carlo. Credits: Traxion.gg

Tra le stradine del Principato Jeffrey Rietveld è il primo pilota a vincere la sua seconda gara stagionale in Formula Pro Series. Dopo quattro vincitori diversi nelle prime quattro gare arriva il primo pilota che riesce a bissare il trionfo. Rietveld aveva aperto la stagione con il successo di Spa e si è dimostrato intoccabile nel cittadino più famoso al mondo.

INARRIVABILE SIN DALLA QUALIFICA, SORPRESE SPORK E KHAN

Anzitutto, l’olandese del Team Redline ha conquistato la pole position, fondamentale a Monte-Carlo, con oltre due decimi di vantaggio su una delle sorprese di giornata, Collin Spork. Che quest’ultimo fosse uno dei talenti da osservare tra i rookie di questa stagione è innegabile, ma nelle prime tappe non c’era stato nessun acuto da parte dell’alfiere NetReX. Su una pista tecnica come quella di Monaco ha dimostrato le sue qualità, dando una svolta importante alla sua stagione. 

Tornando al poleman, è raro vedere distacchi oltre il decimo in un campionato serrato come la Formula Pro Series, ragion per cui la prestazione di Rietveld dimostra lo stato di grazia del pilota Redline lungo i 3337 metri del circuito monegasco. L’altra grande sorpresa della sessione di qualifiche è stata quella di Ibraheem Khan, ad aprire la seconda fila al fianco di Kevin Siggy. Il pilota BS+ sta affrontando una buona stagione, ma questo exploit lo porta su un piano decisamente diverso. Infine, l’ottima prestazione del leader del campionato, Jernej Simoncic, 6° in griglia con i 10 kg di zavorra dettati dal success ballast.

La partenza è lineare, Rietveld tiene la leadership, mentre l’unico cambio di posizioni tra le prime file lo troviamo con Huis e Simoncic in 6° e 7° posizione. In testa alla corsa, Spork tenta di mantenere il ritmo dell’olandese, ma quest’ultimo prende il largo. La monoposto del Team Redline by VerstappenCOM Racing arriva infatti al pit stop con otre 13 secondi di vantaggio. 

CSINCSIK DEVE DIRE ADDIO ALLE SPERANZE DI TITOLO, SIGGY ALLE PRESE CON IL TRAFFICO

Nel frattempoMarcell Csincsik, vincitore a Donington, deve dire addio alle sue speranze di titolo. Dopo una qualifica sottotono in 10° posizione, il pilota R8G viene coinvolto in un contatto con Dawid Mroczek al Tabaccaio, il quale ha messo fine alla sua gara. 

Senza grosse opportunità di sorpasso diventa fondamentale il pit stop, che viene affrontato per primo da Kevin Siggy, bloccato fino a quel momento alle spalle di Spork e Khan. Per quanto riguarda il portacolori BS+ arriva una penalità stop and go per eccesso di velocità in pit lane a rovinare la sua gara, mentre Spork ha mantenuto la posizione. Tuttavia, la coppia Siggy-Spork ha incontrato sulla loro strada Michi Hoyer, il quale doveva ancora effettuare la sosta. Ciò ha fatto guadagnare le posizioni del podio ad Alex Siebel e Bono Huis.

UN SOLO PUNTO TRA RIETVELD E SIMONCIC IN VISTA DELL’ULTIMO APPUNTAMENTO

Con questa vittoria Jeffrey Rietveld si presenta all’ultima tappa del campionato in testa, con un solo punto di vantaggio su Simoncic. Questo significa che i 10 kg di zavorra andranno sulla macchina dell’olandese, mentre al pilota Burst Esports spetteranno 7 kg. In terza posizione nella classifica piloti, e quindi con 4 kg di ballast, troviamo il campione in carica Huis, a sole cinque lunghezze dal leader. L’olandese volante è l’unico dei piloti in testa a non aver mai vinto una gara questa stagione, per giunta dopo aver vinto tutte le gare della scorsa annata. In piena lotta anche Kevin Siggy che potrà sfruttare l’assenza di zavorra sulla sua monoposto. Diventano più complicate, ma non impossibili, le speranze di titolo in casa Red Bull Racing Esports, con Jordan a dieci punti da Rietveld, sebbene la stagione rimanga nettamente migliore della prima esperienza in Formula Pro Series. 

Il secondo campione della massima serie a ruote scoperte su rFactor 2 verrà deciso il 1° agosto sul circuito di Laguna Seca. Sarà ancora Bono Huis a trionfare o verrà scritto un nuovo nome nell’albo d’oro? 

Antonio Fedele 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.