SBK 2020 Aragon gara-1 Scott Redding 1
Scott Redding, vincitore di gara-1 della SBK 2020 ad Aragon, in Spagna

Una gara-1 di inseguimento quella di oggi ad Aragon per il Mondiale SBK 2020, dove Scott Redding e Jonathan Rea sono sempre stati a meno di due decimi l’uno dall’altro fino all’errore del campione in carica. Alla fine è stato Redding a spuntarla sull’avversario e su un rimontante Chaz Davies, grandissimo spavento invece per Alex Lowes che finisce al centro della pista dopo un high side in curva 4.

UN BINOMIO FANTASTICO

E non parliamo di quello fra la Ducati e Scott Redding o la Kawasaki e Jonathan Rea. No, parliamo proprio del duello che ci hanno regalato i due piloti sopracitati per tutto l’arco di questa gara-1 della SBK 2020 ad Aragon, che non ci ha certamente lasciato tempo di annoiarci. Sul finale l’ha spuntata Redding, anche grazie all’errore a 5 giri dalla fine di Rea, ma fino a quel punto le possibilità erano al 50% per entrambi i piloti ed era impossibile fare i pronostici. In quest’ottica il campionato vede Scott Redding al comando con 4 punti di vantaggio su Rea.

ALEX LOWES, IL MIRACOLATO

Anche questa non è un’esagerazione, Alex Lowes può veramente sentirsi miracolato. Il secondo pilota Kawasaki ha avuto la grandissima fortuna di alzarsi illeso dopo un high side che lo ha scaraventato sul piccolo tratto rettilineo post curva 4. Se già rialzarsi senza dolori è un gran colpo di fortuna, il fatto di venir evitato da VD Mark, Rinaldi e Bautista da sicuramente una buona idea della paura presa da Lowes, nonchè del sollievo di vederlo uscire di pista illeso.

CHAZ DAVIES, RE DELLE RIMONTE

Rimarrà sempre il dubbio di ciò che avrebbe potuto fare Chaz Davies se non fosse partito ai margini della top-10. Il gallese è riuscito a risalire dalle posizioni di rincalzo fino al secondo gradino del podio grazie ad una gara consistente e molto arrembante, in un exploit che lascia ben sperare per il futuro agonistico di Chaz. Ma ci vogliono ben altre qualifiche per poter rimanere attaccati alla vetta, peccato perchè con altri due giri il sorpasso su Redding sarebbe stato possibile.

GLI ALTRI

Purtroppo non c’è stata molta competizione per “gli altri”. Le Yamaha si sono accontentate della quinta piazza di VD Mark, che però è arrivato decisamente distante dalla coppia iniziale. Ottima quarta posizione per Michael Rinaldi, migliore dei privati, seguito dopo VD Mark da Razgatlioglu, Baz, Fores, Caricasulo e Leon Haslam. A terra Scheib, Bautista, Gerloff e Tom Sykes.

SBK 2020 ARAGON, GARA-1 FINAL STANDING

  • S. Redding (Ducati)
  • C. Davies (Ducati) + 0.304
  • J. Rea (Kawasaki) + 2.123
  • M. Rinaldi (Ducati) + 7.453
  • M. VD Mark (Yamaha) + 8.365
  • T. Razgatlioglu (Yamaha) + 18.851
  • L .Baz (Yamaha) + 20.226
  • X. Fores (Kawasaki) + 26.971
  • F. Caricasulo (Yamaha) + 27.054
  • L. Haslam (Honda) + 29.283
  • L. Mercado (Ducati) + 30.270
  • S. Barrier (Ducati) + 40.070
  • R. Ramos (Kawasaki) + 42.267
  • M. Melandri (Ducati) + 54.075
  • T. Takahashi (Honda) + 57.737
  • E. Laverty (BMW) + 59.805
  • L. Gabellini (Honda) + >1’

Leggi anche: EWC | 24H DI LE MANS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA DELLA GARA

Alex Dibisceglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.