Jonathan Rea fa doppietta nella domenica di Aragon vincendo nella tana delle rosse di Borgo Panigale. A salvare l’onore di Ducati ci pensa Chaz Davies che si arrende solo nel finale mentre Redding, quarto, perde la leadership iridata. Primo podio per la nuova Honda CBR1000RR-R con Alvaro Bautista che qui un anno fa vinse tutte e tre le gare.

Superpole Race.

Jonathan Rea conquista la sua quarta Superpole Race stagionale facendo fino ad oggi il pieno dei 48 punti assegnati. Dietro il “cannibale” della Kawasaki ancora un ottimo Scott Redding secondo alle sue spalle. Completa il podio Michael Van der Mark che salva il weekend Yamaha fino a qui opaco. Quarta piazza per un ottimo Bautista finalmente vicino alle posizioni da podio. Quinto Chaz Davies che grazie a questo piazzamento potrà partire una fila più avanti rispetto a gara1. Sesto Alex Lowes che deve rifarsi dopo la caduta in gara1. Settima piazza per Toprak Razgatlioglu che non ha ancora digerito la pista nel deserto aragonese. Ottavo Michael Rubén Rinaldi davanti a Loris Baz e Leon Haslam.

Race2.

Jonathan Rea conquista la vittoria anche in gara-2 ad Aragon riportandosi in testa al mondiale. Il nord irlandese parte subito forte e si mette al comando con un vantaggio di un secondo e mezzo sugli inseguitori che gli permette di gestire al meglio la gara. Solo nel finale a causa di un lungo all’ultima curva Chaz Davies si rifà sotto e lo costringe a spingere per conquistare il successo. Ottima performance per Chaz Davies, secondo, con un passo identico a quello di Rea ma che paga ancora una volta la posizione in griglia. Primo podio stagionale per Alvaro Bautista che nella giornata in cui a Le Mans la nuova Honda CBR1000RR-R conquista la vittoria nella 24 ore porta la Fireblade “Triple R” sul podio del WorldSBK.

Quarta posizione per Scott Redding che è parso più sottotono rispetto la giornata di ieri dove aveva conquistato la vittoria. Quinta piazza per Michael Rubén Rinaldi che ancora una volta riesce nella seconda parte di gara a recuperare posizioni dopo delle brutte partenze. Sesto Michael Van der Mark tornato più opaco dopo il podio di questa mattina. Bellissima la bagarre per la settima posizione con addirittura sei piloti a lottare per tutta la gara. A spuntarla è stato Leon Haslam davanti a Toprak Razgatlioglu, Alex Lowes, Garrett Gerloff, Xavi Fores e Tom Sykes.

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.