Rene Rast Audi
Foto. Audi Sport

Arrivano delle importanti novità dal mondo delle ruote coperte con l’abbandono di René Rast ad Audi Sport, una coppia che ha vinto ovunque negli ultimi anni. Nel frattempo il FIA World Endurance Championship si prepara per tornare in Giappone al Fuji per la penultima sfida dell’anno.

Rast ed Audi si separano dopo una storia pazzesca

Audi Sport e René Rast termineranno il proprio rapporto al termine del 2022 dopo ben 19 anni di collaborazione. Il tedesco si prepara per nuove sfide decidendo di salutare il marchio di Ingolstadt che per ora non ha ancora rivelato i piani per il proprio futuro dopo la ‘pausa’ del programma LMDh e le incertezze per il mondo GT3. 

Il #33 del DTM, invece, ha riportato ai media in una nota: “Questa decisione è stata tutt’altro che facile per me. L’Audi è stata la mia vita negli ultimi anni. Abbiamo lavorato insieme in modo fantastico e celebrato molti grandi successi. Non dimenticherò mai questi momenti, né le tante grandi persone che hanno reso possibili le mie affermazioni nei vari campionati. Ho ancora alcuni obiettivi nel motorsport che voglio raggiungere“.

Il DTM (2017-2019-2020), l’ADAC GT Masters (2014), la 24h di Spa (2012), la 24h del Nürburgring (2014) e la Rolex 24 at Daytona (2012 e 2016) sono i principali acuti della stella tedesca che recentemente ha anche corso di Formula E prima dell’abbandono di Audi Sport alla categoria elettrica.

Rast, Muller e Cassidy non saranno al Fuji

Tra gli assenti della 6h del Fuji, oltre a Glickenhaus che potrebbe tornare per l’epilogo in Bahrain, saranno fuori dai giochi anche tre piloti di spicco che hanno deciso di recarsi a Spa-Francorchamps per la prova del DTM.

Il già citato Rast, regolarmente presente con WRT #31 (LMP2), cederà il volante a Dries Vanthoor, attuale leader del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS Sprint Cup che ha già militato con la compagine di Vincent Vosse in LMP2 in quel di Le Mans.

Nico Mueller, invece, verrà sostituito dall’olandese Renger van der Zande. L’attuale portacolori di Cadillac Racing per l’IMSA WeatherTech SportsCar Championship è atteso con Vector Sport, team britannico che con l’elvetico di Audi, Sébastien Boudais e Ryan Cullen ha colto il podio a Monza in LMP2.

Fuori dai giochi anche Nick Cassidy, neozelandese che quest’anno si alterna tra WEC, Formula E e DTM. L’ex campione del SuperGT passa il testimone al veterano Davide Rigon, atteso in GTE-Am con la Ferrari 488 GTE #54 di AF Corse.

Luca Pellegrini

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.