Ruote coperte news
Honda conferma i propri piloti in WTCR

Archiviato il week-end della 24h di Dubai, nella nostra raccolta di news vediamo cosa ci propone il mondo delle ruote coperte da campionati come WTCR, WEC, ACI GT e NASCAR. Nel frattempo, negli USA, fervono i preparativi per la 24h di Daytona.

WTCR: i piani Honda

Honda conferma i propri piloti per la stagione 2021 del WTCR. La casa giapponese punta sulla continuità con i fedelissimi Esteban Guerrieri, Nestor Girolami, Attila Tassi e Tiago Monteiro. I due argentini, l’ungherese ed il portoghese saranno al via con quattro Honda Civic Type R gestite da Münnich Motorsport.

Le vetture, preparate dall’italiana JAS Motorsport, verranno ‘divise’ in due differenti team. ALL-INKL.DE Münnich Motorsport accoglierà Guerrieri e Girolami, mentre Monteiro e Tassi difenderanno i colori dell’ALL-INKL.COM Münnich Motorsport.

I quattro alfieri della casa giapponese hanno affermato la loro soddisfazione in vista della prossima stagione. Dopo due titoli sfiorati il 2021 potrebbe essere l’anno giusto per il titolo. Guerrieri ha dichiarato: “Estendere il rapporto con Honda è una sensazione fantastica. A livello globale sappiamo che le cose saranno molto diverse nel 2021, ma speriamo che la nostra competitività resti invariata. Ci sono i presupposti per far bene”.

Fa eco il teammate Girolami: “Sono contento della competitività che ho mostrato ad ogni gara nel 2020. Credo di poter lottare per il campionato anche nel mio terzo anno in Honda”. Si prepara a dare battaglia anche l’esperto portoghese Tiago Monteiro: “Sono felicissimo di continuare il mio rapporto con Honda per il mio decimo anno consecutivo. Questo traguardo dimostra il grande rapporto che abbiamo costruito nel corso del tempo”.

Non dimentichiamoci infine del giovane Attila Tassi. Il pilota magiaro ha evidenziato: “È un grande piacere essere un pilota Honda Racing per il terzo anno consecutivo nel WTCR. Sono orgoglioso dei progressi che ho fatto nel 2020. Nel 2021 punto ad essere ancora più veloce e costante”.

WEC: novità in LMP2

Dopo l’annuncio dei settimana scorsa della prima auto, JOTA Sport rivela il secondo equipaggio che parteciperà al FIA World Endurance Championship 2021. La squadra britannica ha deciso di mantenere la medesima formazione che ha partecipato all’ultima Superseason. Il portoghese Antonio Felix da Costa, il britannico Anthony Davidson e l’inglese Roberto Gonzalez si alterneranno al volante dell’Oreca #38

I vincitori della 4h di Shanghai 2019 sono stati ‘promossi’ dal co-proprietario David Clark che, in merito, ha affermato: “La continuità è piuttosto rara nelle gare di durata. Hanno tutti dimostrato di avere talento e costanza. Ognuno di questi ragazzi si adatta molto bene a tutta la squadra. Roberto ha davvero dimostrato di essere uno dei migliori Silver nel settore e si è distinto grazie al supporto ed ai consigli di Anthony e Antonio”.

Antonio Felix Da Costa, campione in carica della Formula E con DS Techeetah, ha mostrato la propria soddisfazione di poter continuare a gareggiare in entrambe le categorie. “Sono molto felice di tornare nel WEC con JOTA e correre ancora una volta con Roberto e Anthony. Non vedo l’ora di iniziare e correre a Sebring”. Il terzetto #38 dividerà il box di JOTA con Stoffel Vandoorne/Tom Blomqvist/Sean Gelael, inedito equipaggio che correrà con l’Oreca #37.

Realteam Racing annuncia nel frattempo la partecipazione al FIA WEC nella classe LMP2. La squadra del pilota Esteban Garcia, iscritta a tempo pieno in ELMS nelle ultime due stagioni in LMP3, debutta nel Mondiale con un’Oreca che avrà il supporto di TDS Racing.

Il proprietario spagnolo sarà il bronze driver della formazione che accoglie tra le proprie fila due esperti come i francesi Loïc Duval e Norman Nato. I due saranno presenti a tutte le prove del Mondiale e nella prestigiosa 24 Heures du Mans.

Garcia ha affermato alla stampa in merito a questo annuncio: “Siamo entusiasti di poter compiere questo importantissimo passo ed entrare nella classe LMP2 nel FIA WEC. Avremo l’opportunità di contenderci il titolo PRO-Am sui circuiti di tutto il mondo. Dopo due stagioni complete in ELMS, una vittoria e il podio del campionato, è giunto il momento per noi di raggiungere questo obiettivo di partecipare al Mondiale. TDS Racing continuerà a fornirci tutta la sua esperienza in questo inedito programma. Sono molto soddisfatto di poter condividere il volante con due piloti esperti come Loïc e Norman”.

WEC: Ferrari ed Aston si sfidano in GTE-Am

A poche ore di distanza dall’annuncio dell’equipaggio PRO, Ferrari ha ufficializzato che schiererà 5 vetture per la classe GTE-Am. AF Corse (2), Cetilar Racing (1) ed Iron Lynx (2) hanno reso noto la propria adesione alla serie. Ferrari ripresenta la coppia François Perrodo/Nicklas Nielsen, campioni dell’ultima Superseason. I due saranno affiancati dal nostro Alessio Rovera, iscritto anche in ELMS con François Perrodo ed Emmanuel Collard.

Roberto Lacorte è l’unica certezza sull’auto di Cetilar Racing, mentre sono stati rilasciati gli equipaggi di Iron Lynx. L’équipe che negli ultimi anni ha militato in ELMS fa affidamento su Claudio Schiavoni/Matteo Cressoni/Andrea Piccini (#60) e Michelle Gatting/Rahel Frey/Manuela Gostner (#85).

TF Sport, squadra che ha vinto l’edizione 2020 della 24h di Le Mans, ha confermato la propria partecipazione nella classe GTE-Am con un’Aston Martin. La squadra britannica accoglie tra le proprie fila l’americano Ben Keating, impegnato già nella prossima Daytona 24h con la medesima formazione. Il pilota statunitense, in pista negli ultimi anni con Project 1 (Porsche) parteciperà al FIA WEC 2021 in compagnia del brasiliano Felipe Fraga e del lussemburghese Dylan Pereira. Quest’ultimo debutta a tempo pieno nel Mondiale Endurance dopo aver concluso al secondo posto la Porsche Supercup 2020.

Anche D’Station ha reso noto l’ingresso in GTE-Am con una Vantage AMR. La squadra giapponese, impegnata nel 2020 nel SuperGT in GT300, avrà tra le proprie fila Tomonobu Fujii e Satoshi Hoshino. I due asiatici si alterneranno al volante dell’Aston #777 per tutto il 2021. Non conosciamo al momento il terzo pilota che si unirà a questa coppia durante la stagione e nella 24h du Mans.

ACI GT: Toyota approda in GT4

Dal 2021 anche Toyota sarà in pista nel Campionato Italiano GT. Il Duell Team-MGM Management ha annunciato la partecipazione all’intero campionato con due GR Supra GT4. Il nuovo modello della casa nipponica, in pista in Europa ed in Francia nel 2020, si unisce a Mercedes, Porsche e BMW, marchi presenti lo scorso anno nelle prove sprint e nelle endurance.

Alan Gomboso, proprietario della squadra, ha affermato ai microfoni del campionato la sua soddisfazione per questa nuova sfida: “Sono davvero entusiasta di questa partnership. Ho lavorato molto prima di arrivare a concludere questo importante accordo con Toyota. Siamo pronti per questa impegnativa sfida che ci vedrà prendere parte a tutte le gare in programma. I programmi con Toyota sono molto ambiziosi perché il nostro team sarà l’unico in Italia”.

Al momento non conosciamo i piloti che verranno impiegati nella serie che scatterà da Monza con due prove sprint nel week-end del 2 maggio. Ricordiamo invece una modifica per quanto riguarda il calendario endurance. La prova del Mugello, in seguito a delle concomitanze internazionali, si svolgerà domenica 4 luglio e non l’11 come indicato durante la presentazione dei programmi 2021.

NASCAR: Austin Cindric debutta in Cup Series

Austin Cindric parteciperà alla prossima Daytona 500, opening round della NASCAR Cup Series. Il campione 2020 dell’Xfinity Series, la ‘F2’ della seguitissima serie statunitense, debutta nel campionato principale grazie a Penske. La formazione del ‘Capitano’, squadra che già lo supporta nella categoria cadetta, porterà una quarta Ford Mustang accanto alle tre che gareggeranno regolarmente in tutte e 36 le prove previste.

Brad Keselowski #2, Joey Logano #22, Ryan Blaney #12 sono confermati con l’équipe di Roger Penske che accompagnerà Cindric nel Xfinity Series 2021. Ricordiamo che il figlio di Tim, presidente della famosa squadra statunitense, gareggerà nel 2022 a tempo pieno nella Cup Series con la Ford #21 del Wood Brothers Racing, team satellite di Penske.

WEC: Ferrari annuncia i propri piloti

Ferrari annuncia i propri piloti per la stagione 2021 del FIA World Endurance Championship. AF Corse conferma l’impegno nel Mondiale con due auto che cercheranno di riportare a Maranello il titolo GTE PRO. Tra i quattro piloti che parteciperanno a tutte le prove della stagione spicca l’assenza di Davide Rigon, scelto da Ferrari per gareggiare nel GT World Challenge Europe Powered by AWS e nell’Asian Le Mans Series.

Il forte pilota veneto sarà rimpiazzato dal brasiliano Daniel Serra. Il 36enne brasiliano, vincitore con Ferrari della Petit Le Mans 2019, si alternerà al volante della Rossa #71 con lo spagnolo Miguel Molina. Il pluricampione del Stock Car Brasil, a segno nella 24h di Le Mans con Aston Martin, ha corso la recente 8h del Bahrain con la 488 GTE #51 al posto del nostro Alessandro Pier Guidi, impegnato in quel fine settimana nel GT World Challenge Europe.

Quest’ultimo è confermato sulla Rossa #51 accanto al britannico James Calado. Non conosciamo chi affiancherà i campioni 2017 del FIA WEC a Le Mans, mentre sarà il già citato Rigon il terzo uomo della #72.

I due equipaggi di Ferrari portano a quattro il numero di partecipanti alla classe GTE PRO del FIA WEC 2021. Porsche è infatti l’unico costruttore che gareggerà a tempo pieno dopo il forfait di Aston Martin, squadra che ha vinto il titolo e l’ultima 24h di Le Mans.

IMSA: Black Swan Racing rinuncia alla 24h

Scendono a 49 i partecipanti alla 59^ edizione della Rolex 24 at Daytona. Il Black Swan Racing, formazione iscritta nella classe GTD con una Porsche, rinuncia alla partecipazione alla prima prova dell’IMSA in seguito alla positività di Tim Pappas.

Il pilota ed il padrone della squadra sarebbe dovuto scendere nel ‘World Center of Racing’ accanto a Patrick Pilet, Larry ten Voorde e Patrick Lindsey #540. Il boss del Black Swan Racing ha rilasciato alla stampa: “Il mio compagno di squadra a Dubai era positivo al COVID-19 e non lo sapeva. Nonostante i miei migliori sforzi per essere al sicuro, ora sono risultato positivo ed ho sintomi lievi. Per questa ragione,  ho preso la decisione di ritirarmi”.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.