dtm fia wec

Sono moltissime le novità questo week-end dal DTM al FIA WEC passando per il GT World Challenge Europe ed ELMS. Una serie di test in Italia e non solo, stanno segnando questo periodo che precede di alcune settimane l’accensione dei motori nelle varie realtà.

Le Mans slitta ad agosto, cambia data la ELMS 

Dopo alcune indiscrezioni che vi abbiamo riportato, l’ACO ed il FIA World Endurance Championship annuncia lo slittamento al 21-22 agosto della 24h di Le Mans. Gli organizzatori hanno preso questa decisione nel tentativo di accogliere i tifosi.

Si tratta del secondo slittamento consecutivo, il terzo della storia della mitica maratona francese che non si è mai disputata nell’ultimo mese dell’estate. Con questo cambio, l’89^ edizione della mitica prova transalpina diventa il quarto atto del Mondiale endurance dopo la 6h di Monza di metà luglio.

Pierre Fillon, presidente dell’ACO ha affermato in merito: “Questa decisione, sebbene difficile da prendere, è la più appropriata. Non possiamo immaginare di organizzare la 24 Ore di Le Mans senza spettatori per il secondo anno consecutivo. Stiamo lavorando con tutte le nostre forze per raggiungere il nostro obiettivo ad agosto”.

In seguito a questa modifica sono già iniziati i cambi di calendario. La 4h del Paul Ricard dell’European Le Mans Series, indetta per il 29 agosto, è stata anticipata al 6 giugno come terzo atto del campionato. L’attenzione si sposta ora in America. Ricordiamo infatti che nel medesimo fine settimana della 24h di Le Mans è prevista la gara riservata all’IMSA WeatherTech SportsCar Championship in Virginia, evento che impedirebbe a Corvette di recarsi in Francia.

Novità dal DTM

Dopo aver firmato con BMW la 24h del Nuerburgring e con Porsche la 24h di Spa-Francorchamps lo scorso anno, ROWE Racing si prepara al debutto nel DTM. Il nuovo regolamento tecnico della categoria tedesca, dal 2021 riservata esclusivamente alle GT3, ha portato la formazione teutonica a prendere questa importante decisione.

A pochi giorni dall’annuncio di Walkenhorst Motorsport, ROWE è la seconda squadra BMW per la stagione che ci apprestiamo a vivere. In attesa del debutto ufficiale, previsto a Monza il prossimo giugno, il team principal Hans-Peter Naundorf ha affermato alla stampa: “L’ingresso nel DTM è importantissimo per la nostra formazione. Entriamo in una categoria che ha una lunga tradizione ed è stata per molti anni la realtà di gare di auto da turismo più popolare al mondo. Riuscire a far parte della creazione di un DTM sulla base di nuovi regolamenti tecnici sin dall’inizio è fantastico. Questo nuovo progetto non significa che volteremo le spalle alle nostre amate gare endurance sul Nürburgring-Nordschleife e non solo”.

A queste parole si aggiunge la voce di Michael Zehe, amministratore delegato di ROWE MINERALÖLWERK GMBH, ha dichiarato alla stampa: “Per molti anni il DTM è stato una delle serie di corse di prima classe e più popolari in Europa. Sono molto orgoglioso che ora facciamo parte di questa tradizione con ROWE Racing. Arrivare così lontano era qualcosa che potevamo solo sognare quando abbiamo iniziato nel 2011”

Insieme alla notizia dell’arrivo di Rowe Racing, il DTM annuncia il cambio nella fornitura di gomme per il 2021. Hankook lascia dopo anni a favore di Michelin, unico marchio disponibile per tutti i protagonisti della serie.

Nico Müller con Rosberg

Il team Rosberg ha annunciato i piloti per la prossima stagione. La formazione di casa Audi ha scelto lo svizzero Nico Müller e l’americano Dev Gore per tutte le sfide del DTM 2021, pronto a prendere il via a giugno da Monza.

Kimmo Liimatainen, amministratore delegato del Team Rosberg, ha dichiarato alla stampa: “Abbiamo trascorso settimane e mesi estenuanti in cui abbiamo riorganizzato la squadra. Ora possiamo finalmente dire che stiamo iniziando la prossima stagione con le migliori condizioni possibili. Sono molto felice del ritorno di Nico Müller. Siamo orgogliosi di accogliere Dev Gore, un giovane pilota che ha dimostrato la sua qualità nelle serie internazionali di formula, ma anche nella classe GT3 “.

Hubert Haupt schiera due auto nel DTM

Si espandono i programmi dell’Hubert Haupt Racing, squadra di riferimento di Mercedes. Non conosciamo ancora i piloti che guideranno le due AMG GT3 della formazione tedesca, supportata ufficialmente dalla compagine di Stoccarda.

Oltre al DTM, HRT ha già confermato l’impegno in tutte le corse del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS, nel Nürburgring Endurance Series e nella 24h del  Nürburgring.

Hubert Haupt, proprietario e pilota del team HRT, ha dichiarato: “Non vedo l’ora che arrivi il DTM. Questa serie è strettamente legata alla mia carriera personale come pilota automobilistico ef ora anche come proprietario di una squadra. Abbiamo iniziato con HRT solo a metà del 2020. Siamo riusciti nel breve termine ad ottenere alcuni importanti successi nel settore GT3. L’ingresso nel DTM è un passo logico per noi. Sappiamo che la sfida è enorme, ma accettiamo questa nuova missione”.

Iron Lynx presenta su più fronti nel 2021

Iron Lynx ha annunciato i programmi per il 2021, stagione che vedrà la formazione di casa Ferrari impegnata su più fronti. Il GT World Challenge Europe è il nuovo progetto per questa realtà insieme all’avventura nel FIA World Endurance Championship ed all’European Le Mans Series.

Dopo una stagione con AF Corse ed SMP Racing nella classe regina del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS, le due 488 GT3 iscritte alla classe PRO cambiano totalmente la composizione degli equipaggi. Archiviata l’esperienza nella FIA F2, il britannico Callum Ilott si alternerà alla guida insieme ad Antonio Fuoco e Davide Rigon sulla #71 nelle cinque prove dell’Endurance Cup.

In queste prove vedremo, compresa la leggendaria 24h di Spa-Francorchamps, vedremo all’opera anche Alessandro Pier Guidi, Nicklas Nielsen e Côme Ledogar, iscritti con la Ferrari #51. Ricordiamo che questa vettura ha vinto con il già citato Pier Guidi l’Endurance Cup al termine di una stagione incredibile.

Arrivano conferme in vista del FIA World Endurance Championship. Andrea Piccini/Claudio Schiavoni/Matteo Cressoni sono confermati sulla #60 e Manuela Gostner/Rahel Frey/Michelle Gatting divideranno la 488 GTE #85. Le cose cambieranno al Le Mans: Raffaele Giammaria e Paolo Ruberti si alterneranno con Schiavoni sulla #60, mentre Piccini e Cressoni si uniranno a Rino Mastronardi sulla #80.

L’inglese Katherine Legge raggiunge Rathel Frey e Manuela Gostner nell’European Le Mans Series. Miguel Molina, Matteo Cressoni e Rino Mastronardi comporranno l’equipaggio della #60, mentre Paolo Ruberti, Claudio Schiavoni e Giorgio Sernagiotto sono confermati sulla #80.

Oltre al Ferrari Challenge, Ruberti/Mastronardi parteciperanno alla Le Mans Cup sulla prima delle due 488 GT3 iscritte alla serie che gareggia parallelamente con l’ELMS.

Inizia la preparazione alla 24h del Nürburgring

Giugno si avvicina e come da tradizione inizia da marzo il lungo cammino verso la 24h del Nürburgring, prevista per il week-end del 6 giugno. Nell’attesa iniziano a comparire i primi equipaggi che, come ‘allenamento’ si apprestano a gareggiare nella Nürburgring Endurance Series, campionato che corre esclusivamente nell’Inferno Verde.

Negli scorsi giorni, Hankook FFF Racing ha reso noto i piloti. Oltre a Konrad Motorsport, FFF sarà la seconda a portare in pista una Lamborghini Huracan GT3 nell’Inferno Verde. Andrea Caldarelli, Mirko Bortolotti, Giacomo Altoè e Marco Mapelli sono i quattro piloti che cercheranno di inserire nella bacheca della casa bolognese una delle classiche del Motorsport.

Dopo la decisione di KCMG di rinunciare ad una delle due Porsche, Frikadelli Racing i prepara all’assalto della 24h tedesca con due equipaggi di primi profilo. La formazione di Sabine Schmitz e Klaus Abbelen schiererà due Porsche 911 GT3 R in cui ritroveremo sette ufficiali su otto piloti.

Matt Campbell, Mathieu Jaminet, Earl Bamber e Nick Tandy si alterneranno sulla prima, mentre Fred Mako, Maxime Martin, Dennis Olsen e Patrick Pilet si contenderanno il successo sulla seconda. Oltre a Frikadelli e KCMG non dimentichiamoci della presenza di Rutronik Racing, Falken e Manthey Racing, iscritta con Matteo Cairoli/Michael Christensen/Kevin Estre/Lars Kern.

Altre novità dal FIA WEC

Oltre alla modifica della data della 24h di Le Mans, sono molte le news che ci arrivano in vista della prima sfida del FIA World Endurance Championship, prevista il 4 aprile all’Algarve di Portimao. Dopo aver annunciato la presenza del polacco Robert Kubica nell’ELMS, WRT completa la formazione che gareggerà nel Mondiale. L’olandese Robin Frinjs, da tempo confermato, sarà raggiunto dall’austriaco Ferdinand Habsburg e dal francese Charles Milesi, unico dei tre ad aver già militato a Le Mans.

C’è grande soddisfazione da parte di Vincent Voss. Il belga, boss della squadra, ha affermato: “Abbiamo messo insieme una grande formazione per il FIA WEC. Disponiamo di tre piloti di talento che combinano giovinezza ed esperienza, un mix che la nostra squadra ha sempre apprezzato”.

Buone notizie arrivano dall’entry list per la 8h di Portimao per quanto riguarda la classe GTE PRO. La principale realtà riservata alle GT accoglie una Corvette C8. R, auto che ha deciso di disputare l’appuntamento portoghese per preparare la 24h di Le Mans.

La casa di Detroit, campione in carica dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship e fresca vincitrice della Rolex 24, torna nel WEC dopo oltre un anno dall’ultima apparizione, avvenuta per lo stesso motivo al COTA nel 2020. Il britannico Olivier Gavin e lo spagnolo Antonio Garcia si alterneranno alla guida della vettura #63, auto che sfiderà le due Porsche e le due Ferrari, regolarmente iscritte a tutto il campionato.

Non ci sono purtroppo belle notizie per i fan del FIA WEC. Glickenhaus, una delle tre case a presenziare nella nuova classe regina (hypercar), rinuncia alla prima prova dopo una prima conferma visto l’annullamento della trasferta di Sebring.

Rinaldi Racing si prepara al debutto a Le Mans

C’è molta soddisfazione in casa Rinaldi Racing dopo aver ottenuto il pass per accedere alla 24h di Le Mans 2021. Una delle formazioni legate a Ferrari debutterà quest’anno nella classica francese grazie ai risultati ottenuti nell’Asian Le Mans Series, conclusa due settimane fa ad Abu Dhabi.

Oltre al confermato impegno nel Fanatec GT World Challenge Europe powered by AWS, in Silver Cup e non in PRO-Am, Rinaldi Racing si prepara ad una nuova sfida nel FIA World Endurance Championship. Michele Rinaldi, boss della squadra, ha dichiarato in merito: “Sono così entusiasta e felice di ricevere questo invito. Ora stiamo cercando una formazione di piloti e per preparare tutto per fare la gara “.

In questi giorni la squadra sta valutando se partecipare come ‘allenamento’ alle prove dell’European Le Mans Series e non ha ancora deciso quale auto usare. Ricordiamo che è possibile convertire la 488 GT3 in una GTE, passaggio indispensabile per correre nel WEC se non si vuole comprare una nuova GTE.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.