GT World Challenge IMSA NASCAR
Foto: GT World Challenge

Le ultime notizie dal mondo delle ruote coperte con un occhio particolare per GT World Challenge, IMSA WeatherTech SportsCar Championship e NASCAR. La stagione si è di fatto conclusa con le prove di Bathurst del GTWC Australia, l’appuntamento è per gennaio tra il Medio Oriente e la Rolex 24 at Daytona.

GT World Challenge, Mercedes si conferma al vertice

Mercedes ha vinto per la terza volta consecutiva il Fanatec GT World Challenge powered by AWS, la speciale classifica riservata ai costruttori che prende in considerazione tutti i punti ottenuti tra il GT World Challenge Europe, America ed Australia. Dal 2021 vi sarà ovviamente anche l’Asia, campionato che per il secondo anno consecutivo non si è disputato in seguito all’emergenza sanitaria.

Sono stati 17.372  i punti raccolti dalla casa tedesca in tutto il mondo contro i 14.801 di Lamborghini ed i 12.085 di Australia. Il ‘Vecchio Continente’ ha premiato le AMG GT3 che nel resto del mondo hanno sofferto gli attacchi dei rivali.

Stephane Ratel, fondatore e CEO di SRO, ha affermato al termine della stagione che si è conclusa lo scorso week-end in quel di Bathurst (Australia). “Mi congratulo con Mercedes-AMG per aver vinto il Fanatec GT World Challenge globale Powered by AWS per la terza stagione consecutiva. Sono grato a tutti e sette i marchi partecipanti per aver riposto la loro fiducia nel progetto e ai team che li hanno rappresentati in tutto il mondo”.

Owen torna in pista con United 

Will Owen torna a correre a tempo pieno nel FIA World Endurance Championship con United Autosports. Il pilota americano rientra in LMP2 sull’Oreca 07 Gibson #22 di Filipe Albuquerque e Phil Hanson.

Il nativo del Colorado parteciperà a gennaio anche alla Rolex 24 dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship in LMP2 con Jim McGuire, Guy Smith e Phil Hanson. I primi due, lo ricordiamo, militerà a tutte e quattro le prove della Michelin Endurance Cup (Daytona/Sebring/Glen/Petit Le Mans).

L’alfiere di United ha dichiarato alla stampa: “Sono felicissimo di tornare alle corse e di essere tornato con United Autosports. L’opportunità di correre nell’intera stagione del WEC con Filipe e Phil è unica e sono così grato che si sia concretizzata. Sono molto felice di militare anche nella Rolex 24 a Daytona”.

Racing Team Nederland guarda all’IMSA

Frits van Eerd, Giedo van der Garde e Dylan Murry si preparano a dar battaglia in LMP2 con un Oreca 07 Gibson nell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship. Il terzetto, supportato nella Rolex 24 at Daytona dal pilota IndyCar Rinus VeeKay, parteciperà a tutte le prove della Michelin Le Mans Cup. 

Van Eerd, padrone ed alfiere della squadra che ha vinto l’inedita classe PRO-Am (LMP2) del FIA World Endurance Championship 2021, ha dichiarato alla stampa come riporta ‘Sportscar365’: “Da quando abbiamo vinto il titolo mondiale nel 2021, il tempismo di questa nuova sfida è perfetto. Correre nel FIA WEC è unico, ma ho sempre detto che a un certo punto mi sarebbe piaciuto portare il Racing Team Nederland all’IMSA“.

Cambi in vista della NASCAR Cup Series 2022

Front Row Motorsport ha reso noto i propri piloti per la NASCAR Cup Series 2021. Michael McDowell, vincitore nel 2021 della Daytona 500 al termine di un finale incredibile, tornerà nella serie con un nuovo teammate.

Non sarà infatti al via Anthony Alfredo che sarà rimpiazzato da Todd Gilliland, figlio di David Gilliland che quest’anno ha corso a tempo pieno nella NASCAR Truck Series. Non conosciamo al momento il progetto dell’ex #38 della Cup Series che dopo un anno sembra destinato a lasciare la serie.

Nel frattempo GMS Racing ha acquistato gran parte della Richard Petty Motorsports. La formazione del ‘King’ (sette volte campione della Cup Seriers), vende alla forte squadra che negli ultimi anni si è sempre distinta nella Truck Series. Erik Jones è già stato confermato a bordo della vettura #43, Ty Dillon dovrebbe tornare nella principale categoria statunitense riservata alle stock car sulla seconda auto.

Una nota congiunta recita: “Richard Petty Motorsports ha accettato di vendere una quota di maggioranza a Maury Gallagher, proprietario di GMS Racing. Nell’accordo sono inclusi due charter che saranno operati durante la stagione 2022 della NASCAR Cup Series. Questo è un momento speciale per entrambe le organizzazioni poiché l’auto di nuova generazione consente di scrivere un nuovo capitolo”.

DTM,  SSR Performance con due auto

SSR Performance ha annunciato che correrà a tempo pieno nel DTM 2022 con due Porsche 911 GT3-R. Non conosciamo i piloti per la formazione bavarese che ha militato nel campionato teutonico in occasione della prova del Nuerburgring con il tedesco Ammermueller.

Per la prima volta il marchio di Stoccarda sarà rappresentato a tempo pieno nella categoria, un traguardo importantissimo per un campionato che dal 2021 ha intrapreso un nuovo ciclo con l’adozione dei regolamenti GT3. SSR Performance ha vinto l’ADAC GT Masters 2020 ed ha sfiorato il titolo 2021, perso al termine di un intenso championship decider.

Benedikt Bohme, AD di ITR, ha rilasciato in merito: “Gli annunci per il DTM 2022 sono molto interessanti. Porsche è un marchio leggendario di auto sportive, SSR Performance sta già brillando con titoli notevoli nonostante i pochi anni d’attività”.

Stefan Schlund, team principal, ha dichiarato: “Per la nostra giovane azienda, iniziare nel DTM è molto significativo. Era particolarmente importante per noi ottenere uno schieramento competitivo con due vetture in griglia. Penso che le prossime settimane e mesi saranno molto eccitanti. Siamo pronti per iniziare da Portimão”.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.