cambio pneumatici invernali

In tempo di Coronavirus le associazioni AIRP, ANIASA, Assogomma, CNA, Confartigianato e Federpneus si sono spese per ottenere la proroga sull’obbligo del cambio degli pneumatici invernali. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, infatti, ha posticipato al 15 giugno 2020 tale obbligo. 

IL PROVVEDIMENTO

Per il dicastero a guida della Ministra Paola De Micheli si tratta del secondo rinvio. La data originaria era il 15 aprile, spostata al 15 maggio in un primo momento. Gli automobilisti potranno continuare a circolare fino al 15 giugno ancora con gli pneumatici cosiddetti invernali. Ovvero quelli con marcatura M+S, MS, M-S, M&S e con codice velocità inferiore rispetto a quello indicato sulla carta di circolazione. Chi utilizza pneumatici invernali, ma con codice velocità uguale o maggiore a quello della carta di circolazione, non è soggetto a sanzione e può continuare ad utilizzarli tutto l’anno. Ovviamente costruttori ed esperti non consigliano questa pratica.

I COMMENTI

“Questa sensibilità dimostrata dal Ministero è frutto della legittimità della richiesta, ma anche del rapporto di reciproca fiducia, ascolto e collaborazione tra le Direzioni Centrali del Ministero e le Associazioni che rappresentano chi produce e chi monta i pneumatici. L’Italia ha circolari esplicative che, rispetto ad altri Paesi europei, regolamentano in modo più chiaro il tema” dichiara Fabio Bertolotti, direttore di Assogomma.

I CONSIGLI

Nella Fase 2 della pandemia Covid sarà consentito circolare all’interno delle regioni anche per effettuare la manutenzione degli autoveicoli. Avere a portata di mano la conferma dell’appuntamento con l’officina può facilitare le operazioni di controllo da parte delle Forze dell’Ordine.  Altro consiglio è cercare di utilizzare gli pneumatici invernali solo durante le stagioni più fredde. Questo per evitare di rovinare il battistrada a dispetto della tenuta di strada e quindi della sicurezza. 

Il cambio degli pneumatici invernali è possibile effettuarlo fino al 15 giugno 2020. Dunque nessun problema se l’officina di fiducia non è ancora a pieno regime perché c’è ancora tempo per coccolare la propria auto.

Leggi anche: Obbligo delle dotazioni invernali per le auto: ecco tutte le delucidazioni

Fabrizio Crescenzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.